battelli spazzini Como

Cattaneo: impegno per tutela ambiente e miglioramento navigazione

La Giunta regionale della Lombardia ha approvato, su proposta dell’assessore ad Ambiente e Clima, Raffaele Cattaneo, lo schema di accordo di collaborazione tra la Regione Lombardia e la Provincia di Como per il parziale rinnovo della flotta dei battelli spazzini.

Investimento economico e destinatari

Lo stanziamento ammonta a 250.000 euro e il destinatario della manovra è la Provincia di Como. Che è attualmente dotata di una flotta composta da 4 battelli, in servizio ormai da parecchi anni. E utilizzati per la raccolta e la rimozione sia delle macrofite acquatiche, sia dei materiali surnatanti.

Finalità

L’accordo è finalizzato alla protezione, risanamento e miglioramento degli ecosistemi acquatici. Tale contributo permetterà quindi di ottenere una maggiore capacità di sfalcio e di recupero delle macrofite. Ciò consentirà inoltre il risanamento dell’ambiente lacustre. Attraverso il recupero della biodiversità e una più efficiente attività di raccolta di rami e altri oggetti che restano in superfice. E che possono limitare la navigazione.

Battelli spazzini per salvaguardia ecosistema lago Como

“Regione Lombardia – ha detto l’assessore – ha voluto di stanziare queste risorse per rinnovare la flotta di battelli spazzini”. “Il nostro impegno – ha sottolineato l’assessore Cattaneo – ha come obiettivo la salvaguardia delle acque e il risanamento ambientale del lago di Como. Al fine di contrastare la perdita di biodiversità causata dalla diffusione di specie esotiche invasive”.

Rendere fruibili le aree di interesse pubblico

“Allo stesso tempo – ha concluso Cattaneo – vogliamo rendere più fruibili le aree di interesse pubblico quali porti, approdi, darsene, dove la navigazione è spesso ostacolata dalla presenza di alghe”.

fsb