Coronavirus e gioco d’azzardo, Bolognini: assurdo via libera da Roma

Coronavirus gioco d'azzardo
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email
Questa decisione mette a rischio le persone più fragili. Massimo rischio per le persone nelle fasce d'età fra i 20 e i 50 anni

L’assessore: decisione mette a rischio le persone più fragili

Coronavirus e gioco d’azzardo. “Trovo a dir poco assurdo che i Monopoli, in queste settimane difficili, abbiano deciso di riprendere la raccolta dei giochi nelle tabaccherie o negli altri esercizi aperti. Questa possibilità sicuramente attirerà molti cittadini fragili o che attraversano momenti di difficoltà, con conseguenze non difficili da immaginare”. L’assessore regionale alle Politiche sociali, abitative e Disabilità, Stefano Bolognini, commenta così la notizia dell’imminente via libera ai giochi d’azzardo legali.

Ansia e depressioni fra le principali cause delle ludopatie

Secondo quanto annunciato dall’Agenzia delle Dogane e dei Monopoli, dal 27 aprile sarà possibile fare i giochi numerici ’10&Lotto’, ‘Millionday’, ‘Winforlife’, ‘Winforlife Vincicasa’. Poi, a seguire, da maggio sarà la volta di Lotto e Superenalotto. Infine, dall’11 dello stesso mese, semaforo verde alle scommesse sportive. “Mi sembra incredibile che in questo un momento di grande difficoltà sociale dovuta all’emergenza Covid-19 – ha aggiunto Bolognini – lo Stato pensi come a una delle priorità far giocare d’azzardo gli italiani. Le cause delle dipendenze, delle ludopatie, non sono pienamente note ma, con ragionevole certezza, ansia, disturbi dell’umore e depressione incidono pesantemente. Fattori alle stelle in questo periodo. E allora perché riaprire il gioco proprio ora?”.

Massimo rischio per persone fra i 20 e i 50 anni

“Secondo i dati a nostra disposizione, le fasce d’età più a rischio di essere risucchiate nel vortice della ludopatia sono quelle tra i 20 e i 50 anni. Si tratta proprio di quelle che sono maggiormente esposte al disagio sociale ed economico per l’epidemia in corso e le misure prese per contrastare il contagio. La speranza illusoria di una vincita facile o di un immediato riscatto sociale potrebbe indurre molti ragazzi, adulti e anziani a sprecare nel gioco il denaro a disposizione. Il rischio che cadano in una dipendenza è ancora più serio in un momento come questo di crollo del reddito. I pericoli di gravi conseguenze sociali ed economiche sono evidenti. Per questo – ha sottolineato l’assessore – incentivare o permettere il gioco d’azzardo in queste condizioni e con queste premesse, mi sembra che sia davvero molto pericoloso per i nostri cittadini”.

Urgente che il Governo faccia marcia indietro

“Chiedo al Governo – ha concluso Stefano Bolognini – di rivedere questa decisione. Consiglio a Roma di occuparsi per davvero di fare ripartire l’economia del Paese. Bisogna farlo con attenzione a non incentivare attività che possano acuire ancora di più quel disagio. E quei problemi sociali che questa epidemia ha già contribuito a fare emergere”.

dbc

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

aler efficientamento
Incrementare l'offerta abitativa anche attraverso interventi di efficientamento energetico del patrimonio immobiliare delle Aler lombarde: è l'ob ...
Donne Violenza
Sei appartamenti a Milano e cinque a Rozzano a disposizione delle donne che hanno subìto violenza. Sono 26 le donne supportate, 13 delle quali hanno usufruito della consulenza legale e 8 hanno gi ...
Servizio portierato e community manager
E' di 330.000 euro il contributo straordinario della Giunta della Regione Lombardia ad Aler Milano per il servizio di ...
Piano servizi abitativi
"Un piano per i servizi abitativi innovativo che si basa su cinque assi portanti: sostenibilità, welfare abitativo, cura del ...
Bergamo casa
"Apprendo, sull'argomento casa, la notizia dell'affidamento di circa mille alloggi di proprietà del Comune di Bergamo a M ...
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima