Verona, al via ‘Job e Orienta’. Rizzoli: focus internazionale su formazione

Job orienta verona
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email
Regione Lombardia presente con il proprio spazio espositivo al padiglione 7

Ai blocchi di partenza la trentunesima edizione di Job&Orienta, l’appuntamento di Verona punto di riferimento internazionale per formazione, orientamento e lavoro, in scena da giovedì 24 a sabato 26 novembre. “Non poteva mancare Regione Lombardia – commenta l’assessore regionale alla Formazione e Lavoro Melania Rizzoli – che sarà presente con 20 enti e più di 40 progetti”.

Regione Lombardia, anche quest’anno, sarà infatti presente al salone internazionale dedicato al futuro dei giovani, insieme a 20 delle più importanti realtà del mondo della formazione e istruzione professionale lombarda, presso il padiglione 7.

“L’edizione 2022 di Job&Orienta è quella che rappresenta pienamente una vera ripresa dopo la pandemia”, ha commentato l’assessore Rizzoli, che sarà, come ogni anno, presente all’evento presso lo stand lombardo e parteciperà a tutti i momenti di confronto e approfondimento inseriti nel programma della fiera. “Per noi – ha proseguito – è molto importante che a partecipare a Job&Orienta siano realtà lombarde rappresentative dell’intero sistema di istruzione e formazione professionale della Lombardia. Soggetti che erogano corsi di formazione, corsi di IeFP, IFTS e ITS. Un sistema che nella sua unità ci permette di avvicinare concretamente i nostri giovani al mondo del lavoro”.

La promozione dei percorsi ITS

Elemento chiave anche in questa edizione, che assume la veste del cambiamento e della transizione con il titolo ‘Accogliere, accompagnare, apprendere un mondo che cambia…’, è la forte promozione dei percorsi ITS, fiore all’occhiello della Regione Lombardia. La prima regione italiana per numero di iscritti, più di 6 mila, e numero di Fondazioni, 25. Dall’inizio dell’attuale legislatura gli iscritti ITS in Lombardia sono aumentati esponenzialmente del 140%. Portando il sistema lombardo al primo posto.

“Sono fermamente convinta – ha proseguito Rizzoli – che i percorsi ITS rappresentino una scelta vincente per i nostri giovani. Permette loro di acquisire competenze uniche e immediatamente spendibili nel mercato del lavoro. Inoltre, dal punto di vista delle imprese che sono alla continua ricerca di figure specializzate la formazione tecnica superiore permette di trovare personale adeguatamente formato. Questo avviene anche grazie al coinvolgimento diretto delle aziende che partecipano alla realizzazione dei percorsi caratterizzati da una buona percentuale di ore on the job”.

“Credo – ha concluso l’assessore – che sia essenziale comunicare in maniera efficace, alle famiglie e agli studenti, le opportunità che offre questo settore. In questo senso, manifestazioni come Job&Orienta rappresentano un’occasione preziosa per la diffusione di questo messaggio”.
L’assessore Rizzoli prenderà parte a numerosi talk in programma a Job&Orienta 2022, confrontandosi con i colleghi delle altre regioni italiane, con rappresentanti del mondo imprenditoriale e dei Ministeri del Lavoro e dell’Istruzione.

ben

Ottimizzato per il web da:
Marco Dozio

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

formare per assumere Lombardia
'Formare per assumere': approvato ufficialmente l'avviso pubblico. Dal 13 dicembre riapriranno le domande della misura lombarda che risponde al mismatch lavorativo e favorisce l'adeguamento delle c ...
valditara lombardia its
Sono numerosi gli Its (Istituti Tecnologici Superiori) della Lombardia presenti a Job & Orienta, la più importante manifestazione itali ...
Job e Orienta
Sono 23 gli Istituti Tecnologici Superiori lombardi (Its) presenti a Verona a Job e Orienta, la più impor ...
lavoro disabili Lombardia
Regione Lombardia mette in campo un pacchetto da 64 milioni di euro per favorire nuove occasioni di occupabilità per le persone disabili senza
lavoro autonomo donne
"Nel lavoro autonomo, in Italia per mezzo milione di donne che svolgono un'attività con partita Iva la situazione è ancora critica. Le lavoratrici autonome hanno infatti maggiori possibilità di ...
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima