Pedemontana, Terzi: i sindaci perdono l’occasione per proseguire il dialogo

Monza svincolo Sant'Alessandro
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Vertice a Palazzo Lombardia con gli amministratori locali

“Abbiamo perso una preziosa occasione per proseguire il dialogo e il confronto da tempo avviato con i sindaci interessati dal passaggio della tratta D breve della Pedemontana, opera strategica di interesse nazionale e una delle infrastrutture autostradali più significative per il territorio lombardo e brianzolo, che da tempo soffre per la mancanza di collegamenti veloci adeguati”.

Lo ha detto l’assessore regionale alle Infrastrutture e Opere pubbliche, Claudia Maria Terzi, a margine della riunione che si è svolta mercoledì 4 ottobre a Palazzo Lombardia con i sindaci dei Comuni interessati dal tracciato della tratta ‘D breve’ e con il presidente di Autostrada Pedemontana Lombarda, Luigi Roth.

Decongestionamento autostrada A4

“La Pedemontana – ha proseguito l’assessore Terzi – programmata per questa regione da più decenni, permetterà infatti un collegamento più funzionale, decongestionando l’autostrada A4, in particolare nel punto di attraversamento urbano di Milano, e fornendo un’alternativa autostradale a nord del corridoio della A4 per i traffici di media e breve percorrenza”.

Risorse per i territori interessati

“Quella di oggi – ha evidenziato Terzi – era un’ulteriore occasione per parlare con i sindaci di una serie di misure di compensazione ambientale, sociale e territoriale, che includono la creazione di nuovi parchi e boschi, risorse economiche per progetti comunali e sviluppo di una rete di piste ciclabili. Obiettivi, peraltro, che Regione Lombardia da sempre persegue e che abbiamo ribadito anche nei giorni scorsi in sede di approvazione in Giunta del progetto definitivo della variante alla tratta D”.

“Nell’approvare il tracciato – ha concluso Terzi – infatti abbiamo posto particolare attenzione, allo sviluppo del territorio e alla sostenibilità dell’infrastruttura, per facilitare interconnessioni e spostamenti ma nel rispetto dell’ambiente e del territorio”.

Iscriviti ai nostri canali di messaggistica

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

stazioni ferroviarie accessibili
Regione Lombardia stanzia 41 milioni di euro per rendere più accessibili le stazioni ferroviarie attraverso il riassetto ...
quattro motori europa logistica
La Regione protagonista a Bruxelles per consolidare l'intesa dei 'Quattro motori d'Europa' (Lombardia, Baden-Württemberg, Catalogna, Alvernia Rodano-Alpi) anche sul tema dell'intermodalità e del ...
tramvia t2 bergamo villa d'almè
Al via i lavori della nuova linea di tramvia T2 da Bergamo a Villa d'Almè, opera per la quale
Ciclovia Sole Mantovano
Inaugurato a Mantova il tratto lombardo della Ciclovia nazionale del Sole, infrastruttura per la mobilità dolce che interessa 4 regioni (Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, Toscana) e si estende da ...
pontile traghetti Bellagio
Inaugurato il pontile traghetti di Bellagio (CO), riqualificato grazie al finanziamento di Regione Lombardia
Mantova trasporto merci ferro
Potenziare il trasporto merci su ferro in provincia di Mantova attraverso la realizzazione di nuovi terminal e raccordi ferroviari nell'area industriale. Lo prevede un accordo firmato tra Mercitali ...

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima