8 marzo, Locatelli: riflettere su ruolo donna, da Regione azioni mirate

8 marzo donne lombarde
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

“In occasione della ‘Giornata Internazionale della Donna’ voglio rivolgere un pensiero a tutte le donne lombarde, con l’auspicio che questo 8 marzo possa essere l’occasione per riflettere sul ruolo della donna nel mondo del lavoro e nella sfera di vita quotidiana. Regione Lombardia da tempo mette in campo azioni mirate alle politiche del lavoro. Con misure che pongono la donna al centro di progetti di welfare aziendale, di percorsi di conciliazione vita-lavoro, di riequilibrio dei carichi di cura e di tutela e reinserimento sociale e lavorativo delle donne vittime di violenza”. Lo dichiara Alessandra Locatelli, assessore alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità di Regione Lombardia.

La penalizzazione a seguito della pandemia

8 marzo donne lombarde“L’emergenza sanitaria, economica e sociale, ha penalizzato notevolmente le donne nel campo delle imprese e del lavoro dipendente, ma la Lombardia – ha sottolineato l’assessore – resta tra le prime regioni per numero di nuove imprese femminili avviate e per l’occupazione femminile. Inoltre, Regione Lombardia si è dotata di un piano strategico per la promozione del lavoro femminile. Ricordo che sono molte le iniziative che, insieme ad enti del territorio e università, sosteniamo. Tutte con lo scopo di incentivare le donne a intraprendere percorsi di studio e lavorativi di carattere tecnico e scientifico”. “Il futuro – ha continuato – vedrà le donne sempre più impegnate in tutti gli ambiti lavorativi. Dobbiamo impegnarci sempre di più affinché le famiglie possano usufruire di strumenti adeguati ed efficaci per la conciliazione”.

Regione in campo per il Welfare aziendale

“Dal 2010 – ha ricordato l’assessore Locatelli – sosteniamo progetti di welfare aziendale. Recentemente abbiamo stanziato 5 milioni di euro per favorire modelli di armonizzazione tra la vita privata e professionale nelle piccole, micro e medie imprese lombarde. Ciò anche al fine di garantire una maggiore parità tra uomini e donne nel lavoro e nell’accesso alle opportunità”. “In questo 8 marzo – ha aggiunto l’assessore – il mio pensiero va in particolare alle donne ucraine. A quelle che restano nel loro Paese e a quelle che si mettono in cammino da sole o con i propri figli per raggiungere i confini”.

“La forza delle donne lombarde e non sole – ha concluso l’assessore Locatelli nel suo messaggio per l’8 marzo – nasce dalle esperienze di vita e dalla loro anima. Regione Lombardia ha già messo a disposizione risorse e condiviso interventi mirati per poter supportare l’accoglienza in queste ore così drammatiche”.

gus

0
Visualizzazioni di questo articolo

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

barriere architettoniche eliminazione lombardia
Vengono finanziati dal bando 51 progetti territoriali È stata pubblicata mercoledì 27 luglio sul Burl, il Bolle ...
graduatoria rifinanziamento bando e-state
Interessate le attività che riguardano bambini e ragazzi È stata pubblicata martedì 26 luglio sul Burl, il bol ...
conferenza csv Bergamo
Assessore a Bergamo a Conferenza Centri servizi volontariato Alessandra Locatelli, assessore a Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità a Pari opportunità di
sociale luino varese
Incontri alla sede dell'Anffas e all'Rsd di San Fermo All'Anffas Luino e all'Rsd di San Fermo di Varese prosegue a Varese e provincia il tour nel sociale ...
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima