Addio a Ezio Bosso

Il presidente: era una persona speciale, lascia un grande vuoto

Addio a Ezio Bosso, il grande pianista è scomparso oggi. “Una persona speciale, toccato dalla malattia che non gli ha tolto il sorriso, l’entusiasmo per la vita, l’energia positiva e la magia, perché vederlo suonare e ascoltarlo era una magia incredibile”.Lo scrive sulla sua pagina Facebook il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana ricordando Ezio Bosso. “Lascia un grande vuoto tra di noi, ma Ezio – prosegue il governatore – vivrà per sempre nella sua musica, un dono inestimabile per l’intera umanità”.

Galli: addio a Ezio Bosso musicista eccezionale che ha saputo trasmettere un grande messaggio di vita

Stefano Bruno Galli, assessore della Regione Lombardia all’Autonomia e alla Cultura, ha aggiunto. “Piangiamo Ezio Bosso, un grande musicista, innovatore e fantasioso, un uomo che ha saputo affrontare la sua malattia trasformandola in un messaggio di vita, di possibilità di fare quello che si desidera. Ezio Bosso, l'addio a un grande della musicaE di farlo con un sorriso. Da oggi siamo tutti più poveri, perché ci mancherà la sua musica e anche il suo esempio”. Nato a Torino il 13 settembre 1971, il maestro Bosso, direttore d’orchestra, compositore e pianista, si è spento nella sua casa di Bologna. Nel 2011 era stato operato al cervello per un tumore e subito dopo gli era stata diagnosticata una malattia neurodegenerativa.

gal/ben