Bando amianto, Regione Lombardia stanzia ulteriori 2 milioni

rimozione amianto
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Assessore Cattaneo: lo smaltimento è una nostra priorità

La Giunta Regionale della Lombardia ha approvato, su proposta dell’assessore all’Ambiente e Clima Raffaele Cattaneo, la delibera che destina ulteriori 2.168.912 euro, oltre al milione già stanziato, per finanziare i progetti ammissibili presentati in occasione del bando per la rimozione del cemento amianto da parte dei privati.

Adesione massiccia

“Grazie a questo stanziamento saranno finanziati tutti i progetti ammissibili – ha commentato l’assessore Cattaneo -. Il bando, che si è chiuso il 9 settembre scorso, ha avuto un’adesione massiccia: 640 domande di richiesta di contributo per oltre 3 milioni di euro, a fronte di una disponibilità a bilancio di 1 milione.
Abbiamo così deciso di rifinanziarlo con oltre 2 milioni di euro, per consentire a tutte le richieste ammissibili di avere accesso al contributo”.

“Si conferma la volontà della Giunta e mia personale di dare seguito all’impegno condiviso anche con il Consiglio regionale, di arrivare quanto prima all’eliminazione dell’amianto dagli
edifici della nostra regione” ha proseguito Cattaneo, che ha anche ricordato come, in linea con la volontà di rimuovere l’amianto da tutti gli edifici, “è in corso una mappatura della
presenza di amianto sugli edifici della Lombardia, che la Regione sta realizzando con Arpa“.

Chi ha avuto accesso al bando

Il bando era rivolto ai privati cittadini (persone fisiche, anche associate nei ‘Condomini’) proprietari di edifici in cui sono presenti manufatti in cemento-amianto. Le domande presentate sono state 640 ed è in corso l’istruttoria per verificarne l’ammissibilità.

Provenienza delle richieste

Le richieste sono arrivate da tutte le province della Lombardia, la maggior parte da Brescia (95), Bergamo (87) e dalla Città metropolitana di Milano (87), seguite dalla provincia di Pavia (66) e da quella di Monza e Brianza (60). Cinquanta, inoltre, le richieste pervenute da Cremona e da Varese, 46 da Lecco, 36 da Como, 32 da Mantova, 21 da Lodi e 10 da Sondrio.

Destinatari

Destinatari sono i privati cittadini che hanno partecipato al bando approvato con Dduo 8615/2019.

Caratteristiche del bando

Il contributo erogato è a fondo perduto fino alla concorrenza massima del 50 per cento dell’importo della spesa ammissibile e, in ogni caso, non oltre un massimo di 15.000 euro per il singolo intervento.

L’erogazione del 100 per cento del contributo avverrà alla fine dei lavori una volta acquisita tutta la documentazione necessaria che attesti la regolare esecuzione degli interventi di rimozione e smaltimento dei manufatti in cemento-amianto.

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

qualità aria misure
In conseguenza ai valori di PM10 registrati nella giornata di ieri - domenica 18 febbraio - e delle previsioni meteorologiche per i prossimi giorni, da domani, 20 febbraio 2024, si attivano le misu ...
prodotti locali
"Il primo atto di tutela ambientale è il consumo di prodotti locali. Questo consente di abbattere le emissioni che derivano dai trasporti, di ridurre il consumo energetico, imballaggi e trattament ...
Aria Milano
Qualità dell'aria a Milano, Palazzo Lombardia risponde al Comune. "La Regione Lombardia ha già un tavolo istituzionale a cui partecipano i Comuni per ...
grandate discarica abusiva
Sequestrata una discarica abusiva a Grandate. Il Comando Provinciale di Como della Guardia di finanza ha individuato e sequestrato un'area di circa 17.000 metri quadri sottoposta a ...
sostenibilità regione lombardia
Sostenibilità è una delle parole chiave che caratterizzano la nuova legislatura della Regione Lombardia. ...

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima