Violenza donne, Fontana e Locatelli: Regione in campo contro piaga sociale

battaglia contro violenza donne
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

In Lombardia 27 Reti, 54 Centri antiviolenza e 125 ‘Strutture’ tra Case rifugio e Case di accoglienza

Regione Lombardia è in prima linea per affrontare questa battaglia contro la violenza sulle donne. In tal senso amplieremo il nostro raggio d’azione, aumentando la dotazione finanziaria disponibile e attivando corsi specifici nelle scuole lombarde. Si tratta, innanzitutto, di una battaglia culturale, che non può essere vinta solo con disposizioni normative. Dobbiamo, intervenire anche sulla formazione, per fare in modo che la violenza contro le donne diventi un drammatico retaggio del passato”. Lo ha detto il governatore della Lombardia, Attilio Fontana, intervenendo in Consiglio regionale in vista della Giornata internazionale per l’eliminazione della violenza contro le donne del 25 novembre. Il Consiglio regionale ha, infatti, dedicato, martedì 23 novembre, un momento di riflessione al tema.

La maglietta con la parola ‘Rispetto’

battaglia contro violenza donne

Nel corso della seduta, per esprimere vicinanza e solidarietà a tutte le donne maltrattate, i componenti della Giunta e i consiglieri regionali hanno indossato una maglietta con la parola ‘Rispetto’, che richiama la campagna internazionale ‘Orange the World’ di attivismo contro la violenza sulle donne e le tante iniziative regionali concrete portate avanti negli anni con la campagna #Nonseidasola.

Locatelli: Regione in costante rapporto con attori del territorio

battaglia violenza sulle donne

“Regione Lombardia – ha aggiunto poi l’assessore alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità, Alessandra Locatelli – ha consolidato il raccordo con i principali soggetti coinvolti nella prevenzione e nel contrasto della violenza contro le donne. Sostenendo e rafforzando le 27 Reti interistituzionali territoriali antiviolenza presenti sul territorio lombardo. Nonchè mettendo in campo azioni e interventi sempre più rispondenti alle esigenze delle donne vittime di violenza”. “Le 27 Reti, infatti, costituiscono – ha sottolineato l’assessore – l’interlocutore privilegiato attraverso cui si snoda la programmazione territoriale regionale. Sono composte dai Comuni in qualità di capofila, da 54 Centri Antiviolenza e 125 tra Case Rifugio e Case di accoglienza”. “Ciò – ha concluso l’assessore Locatelli – oltre a una pluralità di altri soggetti che intervengono nella realizzazione dei percorsi delle donne per la fuoriuscita dalla situazione di violenza”.

mac

0
Visualizzazioni di questo articolo

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

la casa di gabri rodero
Assessore Politiche sociali in visita al progetto 'Funambolo' di Cantù sostenuto da Regione 'La Casa di Gabri' di Rodero e il progetto 'Funambolo' di Can ...
ministero innovazione mind
Sopralluogo governatore e incontro con vertici Arexpo e Lendelease "La Lombardia è già pronta. Non solo con buoni propositi e intenzioni, ma con la concretezza che ha sempre contraddisti ...
trittico regione lombardia 2022
Il presidente della Regione: è un grande evento sportivo Le 3 gare: Coppa Agostoni, Coppa Bernocchi e Tre Valli Varesine Trittico Regione Lombardia, presentata a Palazzo Lombardi ...
Route 21 Chromosome
Ha fatto tappa a Milano 'Route 21 Chromosome on the road', il viaggio di sei ragazzi 'speciali' in sella a una Harley Davidson. "Attraverso una passione avete fatto scoprire a ques ...
ministero innovazione milano
Governatore riunisce in Regione stakeholder interessati. "Un coro unanime e soprattutto convinto della bontà della proposta di portare in Lombardia il ministero dell'Innovazione". Così i ...
Presidente Regione: Lombardia continua a investire sulla qualità delle cure Nuovi poliambulatori e una nuova sala di emodinamica per l'ospedale Mellino Mellini di Chiari, punto di riferim ...
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima