Beni confiscati mafia, richiesta contributo riqualificazione entro 31 marzo

riqualificazione beni confiscati
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Entro il 31 marzo gli enti pubblici e i soggetti concessionari potranno fare istanza a Regione Lombardia per ricevere il contributo finalizzato alla riqualificazione dei beni immobili confiscati. La Giunta Fontana, infatti, su proposta dell’assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale, Riccardo De Corato, che detiene anche la delega ai beni confiscati alla criminalità organizzata, ha già stanziato 4 milioni di euro per il recupero e l’utilizzo di beni confiscati alla mafia.

Destinatari

Si tratta di un bando finanziato con 2 milioni di euro per gli anni 2021 e 2022 destinati alle amministrazioni locali. I restanti 2, dei 4 milioni totali, andranno ai concessionari. Si tratta di soggetti pubblici o privati a cui agli enti locali abbiano concesso i beni per fini sociali o istituzionali. “Regione Lombardia – ha dichiarato l’assessore – con questo stanziamento, relativo al biennio 2021-2022, ha già dimostrato impegno concreto nel contrasto alla criminalità organizzata e, quindi, nella promozione della cultura della legalità”.

I numeri in Lombardia

“In Lombardia – ha ricordato De Corato – sono presenti 1.944 immobili e 279 aziende in gestione e 1.153 immobili e 85 aziende destinate (dati Anbsc – Agenzia Nazionale per l’amministrazione e la destinazione dei beni sequestrati e confiscati alla criminalità organizzata)”.

De Corato: la Regione ha già stanziato 4 milioni euro per riqualificazione beni confiscati

“Ho firmato il 17 ottobre 2018 a Milano, il Protocollo d’intesa per la gestione e sviluppo dei beni e delle aziende sequestrate e confiscate. Documento promosso dal Tribunale di Milano insieme all’Anbsc con Prefettura di Milano, Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Milano. Ed anche dall’Ordine degli avvocati di Milano, Comune di Milano e Regione Lombardia. Quel documento – ha quindi concluso De Corato – ci impegnava pertanto a realizzare un tavolo tecnico. Ed è quindi proprio in questa direzione che continuiamo a impegnarci ogni giorno e i 4 milioni di euro già stanziati sono la logica conseguenza”.

mac

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

premio nicolò savarino
"Il prossimo 12 gennaio consegnerò il primo 'Premio in memoria di Nicolò Savarino' di Regione Lombardia". Lo annuncia l'assessor ...
regione associazione combattentistiche
Regione Lombardia ha destinato 150.000 euro alle associazioni combattentistiche, d'arma e delle Forze dell'ordine, riconosciute a livello nazionale ...
violenza donne lombardia
In Lombardia, lo scorso anno, le richieste ai centri anti violenza sono aumentate di oltre il 13%. A chiedere aiuto sono soprattutto giovani donne, madri nella metà dei casi, che hanno subito malt ...
benemerenze
Impegno, coraggio e grandi capacità professionali hanno caratterizzato la nuova edizione della '
spaccio boschi
"Ringrazio la Polizia di Stato per aver sgominato un sodalizio composto da criminali che gestivano lo spaccio di droga nei boschi di Milano e dell'hinterland". È il commento di
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima