Commemorati servitori Repubblica caduti nell’adempimento del dovere

caduti adempimento dovere
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

De Corato: il loro ricordo non sia vano

L’assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale, Riccardo De Corato, ha commemorato questa mattina in Consiglio regionale i servitori della Repubblica caduti nell’adempimento del dovere in occasione della Giornata della memoria.

La legge regionale

L’appuntamento è stato istituito con legge regionale nel 2004 per ricordare Renato Barborini e Luigi D’Andrea, agenti della Polizia di Stato, caduti il 6 febbraio 1977 in un conflitto a fuoco al casello autostradale di Dalmine.

Da 16 anni

L’assessore De Corato ha sottolineato che “da 16 anni nel mese di febbraio ci fermiamo ad onorare l’alto valore civile e morale di tanti, troppi, servitori della Repubblica che sono caduti nell’adempimento del dovere, vittime di atti di terrorismo, mafia e criminalità”.

Memoria costante

“E ogni anno, celebrando questa ricorrenza, l’assemblea regionale rinnova – ha sttolineato – questa doverosa testimonianza, nella convinzione che sia compito delle istituzioni difendere il sacrificio personale di chi ha pagato con la vita la sua abnegazione al dovere e dedizione allo Stato”.

I ricordi

De Corato ha ricordato, tra gli altri, l’agente della Polizia locale Nicolò Savarino, l’appuntato dei Carabinieri Giovanni Sali e l’agente della Polizia stradale Francesco Pischedda.

Progetti educazione legalità con associazione ‘Vittime del dovere’

“Negli occhi dei parenti e degli amici – ha sottolineato l’assessore – oltre ad una forte richiesta di giustizia, c’è sempre la speranza e l’augurio che l’estremo sacrificio dei loro cari non sia stato vano”. “Per questo, insieme all’associazione ‘Vittime del dovere’ – ha concluso – ogni anno realizziamo progetti di educazione alla cittadinanza, affinché i giovani possano costituire la memoria vivente di chi ha sacrificato la propria vita per il bene comune e affinché dal loro esempio possano costruire una società improntata a un nuovo concetto di cittadinanza attiva che abbia come fulcro proprio la legalità“.

mac

 

 

0
Visualizzazioni di questo articolo

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

truffe anziani lombardia
Sono in tutto 50 gli enti locali che hanno partecipato al bando di Regione Lombardia sulle 'truffe agli anziani'. Un numero quasi doppio rispetto all'annualità precedente (2020) con 27 Comuni part ...
droga progetto parchi
"Condivido la richiesta di garantire maggiore sicurezza al personale che lavora sui mezzi pubblici di trasporto, partendo da quelli dell'Atm. Esistono però dei vincoli ai quali dobbiamo attenerci. ...
progetto parchi incontro prefetti
"Urgente intensificare i piani di contrasto allo spaccio. Nel 2022 altri 5 milioni per videosorveglianza aree verdi" La vicepresidente ed assessore al Welfare di Regione Lombardia,
malpensa aeroporto
De Corato: esempio di ottima sinergia istituzionale Potenziare i servizi di Polizia locale presso il Terminal 1 di Malpensa attualmente di competenza del solo Comune di Fe ...
paolo scrofani
L'assessore regionale a Milano alla cerimonia per il 20° anniversario della scomparsa del dirigente di Polizia Paolo Scrofani L'assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia ...
lombardia beni confiscati
Assessore De Corato: fondamentale restituirli alla collettività Quasi 2,5 milioni di euro per il recupero di beni immobili confiscati alla criminalità o ...
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima