Turismo, al via ‘Cantine aperte’ Lombardia 2023 e spegne 30 candeline

turismo cantine aperte Lombardia
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Assessore Mazzali: conquisteremo l'enoturista del terzo millennio

Turismo, un vero successo l’edizione 2023 di ‘Cantine aperte Lombardia’, manifestazione che quest’anno compie 30 anni.

“Accolgo con grande favore eventi come ‘Cantine Aperte‘, perché collegare il Turismo agli Eventi, piccoli o grandi che siano, è una carta vincente. Anche quest’anno l’iniziativa di aprire le cantine più prestigiose della Lombardia non perde il suo fascino, anzi, stando ai numeri dell’enoturismo lombardo, quel fascino aumenta”.

Così Barbara Mazzali, assessore a Turismo, Marketing territoriale, Moda e Grandi Eventi di Regione Lombardia ha commentato la nuova edizione ‘Cantine Aperte’2023 che si è svolta sabato 27 e domenica 28 maggio.

La manifestazione Cantine aperte Lombardia un plus per il turismo

Ideata negli anni Novanta dal Movimento Turismo del Vino (MTV), che quest’anno compie 30 anni, l’iniziativa ‘Cantine Aperte’ promuove la cultura vinicola attraverso le visite nei luoghi di produzione. L’obiettivo è far conoscere le bellezze dei territori del vino attraverso percorsi enogastronomici.

Offriamo un’esperienza

“‘Cantine Aperte’ – ha spiegato Mazzali – offre l’esperienza di sedersi a un tavolo con gli amici a sorseggiare un buon calice di vino tipico, assaporando prodotti locali. Allo stesso tempo permette di visitare l’ambiente rustico e senza tempo delle cantine, dove aleggia, anche con l’immaginazione, profumo d’uva, vigneti e del legno di botti preziosamente conservate. E non dimentichiamo che vino è anche cultura e saper fare lombardo”.

Enoturismo carta vincente

“Il mio Assessorato – ha sottolineato l’assessore – punta molto sull’enoturismo, così come sul turismo ‘outdoor’, che offre esperienze all’aria aperta, tra natura, sport e divertimento. Con questo connubio – ha concluso Mazzali – conquisteremo l’enoturista del terzo millennio, tra cui tanti giovani, provenienti dalle città italiane e straniere”.

Ottimizzato per il web da:
Fausta Sbisà
[post-views]

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

guida gambero rosso 2024
La Lombardia si conferma una Regione campione di cucina tradizionale, con Milano, Brescia e Lodi al top. È quanto emerge dalla nuova Guida Lombardia Gambero Rosso 2024, presentata ...
Lombardia turismo enogastronomia
A un anno dalla sua fondazione, la divisione Turismo e Commercio della CNA Lombardia ha organizzato a Milano un convegno ...
hotel simulato Innovaprofessioni
Dopo l'inaugurazione del nuovo laboratorio didattico di hotellerie all'Its Academy ...
Guida Michelin ristoranti lombardi
"Sono 7 i nuovi ristoranti lombardi insigniti delle prestigiose 'Stelle Michelin' (2 'due Stelle' e 5 'una Stella'). Questo conferma che la Lombardia è nell'Olimpo della nostra amata e prestigiosa ...
osservatorio turistico Lombardia
Studiare l'andamento e l'evoluzione della domanda e dell'offerta nell'ambito dei mercati turistici, analizzare i dati e le informazioni disponibili, elaborare scenari e trend e supportare le scelte ...
Lombardia obiettivo trattenere turisti
Promuovere a livello turistico la Lombardia come un unico grande territorio fatto da mille specificit ...

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima