Mobilità elettrica: 3,7 milioni a Pmi per colonnine ricarica in Lombardia

colonnine ricarica Lombardia
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Cattaneo: ridurre gas climalteranti e inquinanti

Terzi: obiettivo scegliere consapevolmente

Ammonta a 3,75 milioni di euro, lo stanziamento della Regione Lombardia destinato alle Pmi per la realizzazione delle colonnine di ricarica elettrica sul territorio.

La delibera approvata dalla Giunta regionale destina a fondo perduto (in due anni) alle Pmi 1.750.000 euro nel 2021 e 2 milioni nel 2022. Il documento è stato proposto dagli assessori Raffaele Cattaneo (Ambiente e Clima) e Claudia Maria Terzi (Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile). Il provvedimento  fa seguito ai 5 milioni a fondo perduto per lo stesso motivo stanziati il 15 febbraio 2021 per gli enti pubblici.

Colonnine di ricarica in Lombardia

“Il nostro obiettivo – dice l’assessore Cattaneo – è chiaro: aumentare la mobilità sostenibile per favorire l’utilizzo di veicoli a emissioni zero. L’intento è infatti quello di ridurre i gas climalteranti nonché gli inquinanti, quali Pm10 ed Nox”.

“Recentemente – aggiunge – abbiamo dato notizia degli incentivi per sostituire il parco auto più inquinante con auto maggiormente performanti. In questo caso lo facciamo attraverso la realizzazione d’infrastrutture di ricarica per i veicoli elettrici destinati alle Piccole e medie imprese”.

Scegliere con consapevolezza

“Prosegue l’impegno concreto della Regione – aggiunge l’assessore Terzi – a favore della mobilità elettrica. Questa come le altre misure messe in campo mirano ad agevolare la diffusione delle infrastrutture di ricarica. Tutto ciò per consentire ai cittadini di scegliere liberamente e consapevolmente il veicolo elettrico. Fondamentale infatti è garantire una progressiva capillarità nella copertura del territorio”.

Spese ammissibili

La somma di 3.750.000 di euro è messa a disposizione dall’ accordo del 2020 tra Regione Lombardia e Ministero per il Sud e Coesione territoriale. È a fondo perduto pari al 50% delle spese ammissibili, per un massimo di 150.000 euro. Non è cumulabile con altri contributi per investimento di natura regionale, statale e comunitaria per le medesime opere.

ama/ram

Quanto ti è piaciuto questo articolo?
5/5

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

Giornata verde pulito
Assessore Ambiente partecipa a eventi a Carnago e Busto Arsizio (Va), S. Colombano al Lambro (Mi) Si svolge domenica 15 maggio, la
qualità aria sanzioni
Sentenza Corte Giustizia su biossido azoto non è una sorpresa Qualità dell'aria: Lombardia già al lavoro pr evitare sanzioni. "La sentenza della Corte di Giustizia di condanna dell'Ital ...
settimana astronomia
Terza edizione dell'iniziativa: sino al 7 maggio conferenze e mostre Presentata a
ex discarica Gambolò
Stanziati 2,8 milioni per l'ex discarica di Gambolò (Pavia). Tra gli interventi: ripristino dei sistemi di captazione, stoccaggio e combustione del biogas. Rinforzo spondale per la messa in sicure ...
Ispra, area reattore nucleare sarà restituita a verde
Assessore regionale all'ambiente ha visitato il sito che verrà restituito a 'prato verde' Dove a Ispra si trova il reattore nucleare Essor, in 'fase di arresto di lunga durata', un giorno ...
progetto climada
Cattaneo: progetto 'ClimAda' studio unico contro i cambiamenti climatici È ufficialmente partita, con il sopralluogo dell'assessore all'Ambiente e Clima di
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima