contratti di fiume

Finanziamenti su territori interessati dai 3 ‘Contratti di Fiume’

La Giunta regionale lombarda, su proposta dell’assessore al Territorio e Protezione civile, Pietro Foroni, ha approvato martedì 3 novembre finanziamenti sui territori interessati dai tre ‘Contratti di Fiume’ promossi e coordinati da Regione Lombardia sin dai primi anni 2000.
Grazie a un finanziamento del valore complessivo di oltre 2,8 milioni di euro, è previsto lo sviluppo di azioni e progettualità di elevato valore ambientale, fruitivo e didattico.

Opportunità di incontro e programmazione

“Per il territorio lombardo, ricchissimo di fiumi, laghi e torrenti, i Contratti di Fiume rappresentano un’opportunità di incontro e di programmazione condivisa con le diverse realtà del territorio alla quale Regione Lombardia ha sempre creduto – ha commentato l’assessore Foroni – soprattutto quali strumenti volontari di programmazione nella lotta all’inquinamento e nella protezione dell’ambiente e degli ecosistemi fluviali, e per mitigare gli effetti delle inondazioni e della siccità”.

Seveso

La prima azione riguarda il territorio comunale di Paderno Dugnano e il territorio della Città Metropolitana. Territorio dove saranno investiti 2,7 milioni di euro tra il 2020 e il 2022, destinati all’Ufficio d’ambito della Città Metropolitana, ente attuatore del progetto ‘Seveso River Park’. L’obiettivo è aggiornare il Programma d’Azione del ‘Contratto di fiume Seveso’. Modificando la scheda relativa al censimento scarichi lungo l’asta del Seveso e dei suoi principali affluenti. E soprattutto quello di finanziare appunto la nascita del ‘Seveso River Park’. Ovvero un ‘parco dell’acqua’. Che coniuga opere di trattamento delle acque meteoriche (in capo al Servizio Idrico Integrato) con opere paesaggistiche, naturalistiche e fruitive.

Lambro

La seconda azione dal valore di 60.000 euro va a finanziare due schemi di convenzione per l’erogazione di 30.000 euro ciascuno ai Comuni di Caslino d’Erba (Co) e di San Zenone al Lambro (Mi). La somma serve per il finanziamento di attività progettuali di interventi di riqualificazione fluviale, fruitiva e di rigenerazione urbana lungo tratti del fiume Lambro. Le progettualità rientrano tra le misure del ‘Progetto Strategico di Sottobacino del fiume Lambro’, approvato a dicembre 2019 e saranno recepite nell’omonimo Contratto di Fiume.

Olona-Bozzente-Lura-Lambro meridionale

Il terzo e ultimo finanziamento riguarda principalmente il territorio del torrente Lura (affluente dell’Olona) e ha un valore di 122.000 euro. Consiste di due schemi di convenzione per l’erogazione di contributi al Consorzio Parco del Lura e al Comune di Lurate Caccivio, per il finanziamento di una serie di attività.

Gli interventi

Nello specifico, al Consorzio Parco del Lura andranno 95.000 euro per le seguenti attività. In prima battuta progettazione di attività didattica e di sensibilizzazione ambientale a livello di sottobacino del torrente Lura. Quindi progetto definitivo dell’intervento ‘Area di esondazione controllata lungo il Lura a Caronno Pertusella e Lainate – Riqualificazione e connessione fluviale, creazione di un sistema verde multifunzionale tra Saronno e Lainate’. Al Comune di Lurate Caccivio andranno invece 27.000 euro per la predisposizione di un masterplan. Che sarà finalizzato a proteggere le aree più vulnerabili per la ricarica superficiale del sottobacino del Lura. Con interventi di tutela e valorizzazione delle sorgenti.

ver