controllo su tagli boschivi

Assessore Cattaneo: carabinieri forestali ci aiuteranno nei controlli

Migliorare l’efficacia dei controlli sui tagli boschivi così da verificare il rispetto delle norme, la correttezza delle dichiarazioni rese e ridurre le false dichiarazioni. Questi gli obiettivi della delibera approvata dalla Giunta regionale, su proposta dell’assessore all’Ambiente e Clima, Raffaele Cattaneo.
Il testo recepisce infatti la Convenzione tra il Ministero delle Politiche agricole, Alimentari e Forestali, la Regione Lombardia e l’Arma dei Carabinieri.

Gli accordi tra Regione Lombardia e Arma dei Carabinieri Forestali

controllo su tagli boschivi

“In Lombardia – spiega Cattaneo – è presente un sistema istituzionale che vigila e interviene laddove esistono irregolarità e che agisce in raccordo con le forze dell’ordine. Tra la Regione Lombardia e l’Arma dei Carabinieri Forestali, infatti,  è già in atto da tempo una proficua collaborazione che abbiamo
voluto ulteriormente rafforzare. Grazie a questa convenzione, che prevede uno stanziamento di 40.000 euro, vogliamo rafforzare le azioni di controlli dei tagli boschivi e la tutela dell’ambiente, attraverso il presidio del territorio che i Carabinieri Forestali possono assicurare”.

Attività previste dall’accordo: prevenzione, controllo, previsione

Tra le attività previste dall’accordo, rientrano in particolare la prevenzione e previsione degli incendi boschivi; il controllo, la prevenzione e la previsione dei rischi naturali a supporto di compiti di protezione civile; la produzione e commercializzazione di materiali forestali di moltiplicazione; il presidio territoriale, ambientale e idraulico; il censimento degli alberi monumentali; l’attività di informazione, formazione ed educazione ambientale e alla legalità e controlli sui tagli boschivi.