Coronavirus. Nuove indicazioni su isolamenti, quarantene e riammissioni

coronavirus isolamenti quarantene
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

La Direzione generale Welfare della Regione Lombardia ha inviato, in materia di Coronavirus, una nota a tutte le Ats e le Asst con nuove indicazioni riguardo la durata di isolamento e quarantena dei casi confermati di Covid-19 e dei contatti stretti. La comunicazione si è resa necessaria in seguito alle informazioni inserite nella circolare inviata recentemente alle Regioni dal Ministero della Salute.

Isolamenti/quarantene e riammissione in comunità

Per i casi positivi asintomatici è previsto un isolamento di 10 giorni dall’esecuzione del tampone il cui esito è positivo. Che terminerà a seguito di esito negativo del test molecolare eseguito a partire dal 10° giorno. Per i casi sintomatici i 10 giorni di isolamento sono calcolati dall’inizio dei sintomi: se sfumati e difficilmente collocabili in arco temporale si fa riferimento alla data del tampone positivo. L’isolamento termina con l’esito negativo del test molecolare a partire dal 10° giorno, con almeno gli ultimi 3 giorni precedenti al tampone senza sintomi.

Contatti stretti

Per i contatti stretti di casi positivi sintomatici o asintomatici, si richiede sempre un periodo di isolamento. La riammissione in comunità è ammessa dopo tampone molecolare o antigenico rapido negativo a partire dal 10° giorno. Oppure dopo un periodo di quarantena di 14 giorni dall’ultima esposizione al caso trascorso senza sintomatologia. Senza la necessità di eseguire il tampone. Si precisa che, per la riammissione in collettività dei contatti stretti nel setting scolastico, nel caso in cui il soggetto concluda la quarantena dopo 14 giorni senza l’effettuazione del tampone, non è necessario richiedere a PLS/MMG certificazione di riammissione.

Definizione del termine ‘contatto’

Un contatto di un caso Covid-19 è qualsiasi persona esposta ad un caso probabile o confermato Covid-19 in un lasso di tempo che va da 48 ore prima dell’insorgenza dei sintomi fino al momento della diagnosi e dell’isolamento del caso. Se il caso non presenta sintomi, si considerano i contatti con il caso indice in un arco di tempo che va da 48 ore prima dell’esecuzione del tampone.

3_Locandina RIENTRI

dvd/med

Quanto ti è piaciuto questo articolo?
5/5

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

sanità lombardia programmazione ospedali 2022
Un'ulteriore fase di rilancio all'insegna della pianificazione, degli investimenti e dell'attenzione ai servizi offerti sul territorio e in ospedale. Va in questa direzione la delibera sugli ...
coronavirus casi Lombardia
Ti interessa l'aggiornamento quotidiano della vaccinazioni? Clicca
vaccinazione-covid-lombardia
Vaccinazioni anti-Covid, i dati di domenica 15 maggio. Somministrate 23.973.390 dosi
caso camici presidente regione lombardia
Non ci sarà alcun processo per il governatore "Il fatto non sussiste". Con questa motivazione il gup di Milano, Chiara Valori, ha prosciolto il  presidente ...
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima