Coronavirus Olimpiadi, Antonio Rossi: bene il rinvio di Tokyo al 2021

24 Marzo 2020
Damiano Bolognini Cobianchi
Coronavirus Olimpiadi
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Governo preveda pacchetto aiuti per aziende e attività sportive. Milano-Cortina 2026 ci aiuterà a tornare forti

Governo preveda aiuti per aziende e attività sportive

“Da sportivo e olimpionico penso che sia corretta la decisione di rinviare al 2021 le Olimpiadi di Tokyo per l’emergenza coronavirus“. Lo ha detto Antonio Rossi, vincitore di cinque medaglie olimpiche nella canoa, di cui tre d’oro, sottosegretario alla Presidenza di Regione Lombardia con delega ai Grandi eventi sportivi, commentando la decisione di posticipare la prossima edizione della manifestazione estiva a Cinque cerchi.

Allenamenti, gare, ‘pass’ per le Olimpiadi e ritiri eccellenti per il Coronavirus

“Prima del business viene la salute, della gente, del pubblico e, naturalmente, degli atleti. Ci sono sport in cui è impossibile allenarsi solamente a casa o mantenendo le distanze di sicurezza con gli altri. Meglio, quindi, rimandare, per il bene di tutti. Un atleta olimpico – ha ricordato Rossi – deve mantenere ritmi e programmi di allenamento che in alcuni casi difficilmente si accordano con le norme di sicurezza attualmente in vigore. Il Comitato Olimpico Internazionale ha sicuramente il polso della situazione e ha preso la decisione più giusta – ha sottolineato Rossi -. Per molti atleti che si trovano nella fase finale della loro carriera, il rinvio di un anno potrebbe purtroppo significare dover rinunciare e anticipare il ritiro. A chi come, Federica Pellegrini, aveva già pensato a uno stop dopo l’estate dico di tenere duro. Il Tricolore sventolerà alto nel Paese del Sol Levante”.

Covid-19, l’Esecutivo vada in aiuto di società e atleti

Antonio Rossi è poi intervenuto sulle conseguenze del Coronavirus sulla realtà sportiva lombarda e italiana. “Auspico che il Governo preveda un pacchetto di aiuti mirato per le aziende e le attività del mondo dello sport. Molte di queste realtà stanno soffrendo moltissimo. Sono tantissime quelle coinvolte: dai produttori di materiale tecnico ai gestori di impianti, come piscine e palestre, ai singoli professionisti, come allenatori e personal trainer”.

Terminata emergenza Coronavirus, le Olimpiadi del 2026 aiuteranno la Lombardia e l’Italia intera a tornare forti

Rossi ha, quindi, parlato delle Olimpiadi di Milano-Cortina. “Nel 2026 il Covid-19 sarà solo un brutto ricordo. I nostri Giochi invernali mostreranno a tutti la bellezza e la forza della Lombardia e dell’Italia. Oggi siamo d’esempio nel mondo per la lotta al Coronavirus, domani lo saremo per la determinazione nel ricominciare. Terminata la fase di emergenza, i lavori e le opere previsti per le nostre Olimpiadi saranno di sprone alla ripartenza dell’economia e delle attività produttive. Saranno un volàno eccezionale per far ripartire il Paese”.

Tutti uniti e tutti a casa

“Da Lombardo sono orgoglioso di come sta reagendo il sistema e ho fiducia nel futuro – ha concluso Rossi -. È il momento di essere uniti e di restare a casa. Bisogna essere responsabili, bisogna farlo per il Paese. Ma innanzitutto per noi stessi e per le nostre famiglie”.

dbc

 

 

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

olimpiadi 2026 Milano lavori
Proseguono senza soste i lavori per la realizzazione degli impianti sportivi e delle strutture che ospiteranno i giochi delle olimpiadi invernali
Arge Alp Ski Ability
Via libera all'accordo di collaborazione con l'Università degli Studi di Brescia per il progetto Arge Alp Ski Ability. Lo ha approvato la
gruppo
Si svolgeranno a Milano dal 7 all'11 novembre le finali di 'Sport Movies & TV, Milano International Ficts Fest' 20 ...
turismo montagna Lombardia Valtellina
L'offerta turistica valtellinese si presenta in tutta la sua varietà a 'Skipass Modena', manifestazione di riferimento da oltre trent'anni per ...
Olimpiadi pista bob
"Dispiace per l'impossibilità di realizzare la pista di bob a Cortina. E' necessario proseguire i lavori realizzando le opere individuate sulla base del dossier di candidatura. Non ci sono spazi e ...

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima