Covid. Regione incontra Upl, Anci e sindaci: in attesa decisioni Governo

covid upl anci sindaci
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Roma boccia la proposta delle Regioni di fare scelte di carattere ‘nazionale’

“Una riunione interlocutoria. Le parti, Regione, Upl, Anci e sindaci Comuni capoluogo, infatti, si sono lasciate con l’accordo di aggiornarsi in tempi rapidi, sull’evoluzione della situazione Covid, non appena saranno formalizzati i nuovi provvedimenti del Governo. Prima di allora sarebbe infatti impossibile prendere ogni tipo di decisione”.

Lo comunica, in una Nota, la Regione Lombardia nella quale si spiega che “il presidente Attilio Fontana ha relazionato l’Upl, l’Anci e i sindaci dei capoluogo di Provincia sull’esito dell’incontro avvenuto lunedì 2 novembre mattina con il Governo e ha illustrato l’evoluzione della curva epidemiologica in Lombardia”.

Alcune restrizioni annunciate già in vigore

“Il governatore – prosegue la Nota – ha fatto presente ai sindaci che alcune delle eventuali nuove restrizioni annunciate dal presidente del Consiglio sono già in vigore in Lombardia. Come il 100% della didattica a distanza nelle scuole superiori. Nonchè la chiusura dei centri commerciali il sabato e la domenica. E, infine, la limitazione oraria degli spostamenti”.

Le ‘fasce’ previste dal Governo

“Il presidente Fontana – si legge nella Nota – ha quindi spiegato che, secondo quanto riferito dal Governo, verrebbero previste eventuali ‘fasce’ all’interno delle quali potrebbero essere applicate ulteriori misure restrittive graduali da concordare tra Governo e Regioni”.

No a richieste della Conferenza delle Regioni

“Un modello – continua la Nota – che non coincide con quanto richiesto dalla Conferenza delle Regioni. Secondo cui non bisognava differenziare i provvedimenti tra territori e territori, ma agire con scelte di carattere nazionale. Richiesta, questa, a oggi, non accolta dall’Esecutivo”.

Sollecito per ristori concreti

“Infine – conclude la Nota – il governatore Fontana ha riferito di avere, ancora una volta, sollecitato il Governo a garantire ristori concreti e adeguati per le categorie interessate da nuove restrizioni”.

gal

Iscriviti ai nostri canali di messaggistica

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

bellinzago lombardo
Sopralluogo del presidente della Regione Lombardia e degli assessori alla Protezione civile e al Territorio a Bellinzago lombardo e Gessate, due dei comuni più colpiti dal ...
autismo impegno inclusione
Autismo, impegno e inclusione, prende il via IN&AUT. "Oggi ospitiamo qualcosa di eccezionale, un momento di grande impegno e determinazione per realizzare, sempre di più e sempre meglio, l'inc ...
lombardia giovani smart
Apre il 16 maggio 2024  'La Lombardia è dei Giovani 2024' e 'Giovani Smart', i due bandi messi in campo da Regione Lomb ...
impianti di risalita
Sono 3,18 i milioni messi a disposizione dalla Giunta della Regione Lombardia per gli impianti di risalita e le
Lombardia forti precipitazioni
"Dalla serata del 14 maggio, il settore occidentale della Lombardia è interessato da precipitazioni moderate, localmente forti, anche a carattere di rovescio e temporale. Attualmente il
Lombardi nel mondo legge
Lombardi nel mondo, una legge per supportare chi è già all'estero e coloro che intendono fare ritorno in Lombardia. Riconoscendo il valore delle loro esperienze e promuovendo la circolazione dei ...

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima