A Cremona presa in carico paziente oncologico e nuova colonna laparoscopica

cremona paziente oncologico colonna laparoscopica
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Anche all’Ospedale di Cremona la presa in carico del paziente oncologico. Inaugurata la nuova colonna laparoscopica per la chirurgia.

La vicepresidente e assessore al Welfare di Regione Lombardia ha presentato anche all’Ospedale di Cremona il progetto di presa in carico totale promosso dalla Regione e rivolto ai pazienti oncologici chirurgici. L’ASST di Cremona è infatti fra le Aziende Socio-Sanitarie Territoriali lombarde che aderiscono all’iniziativa. Ogni anno gli Ospedali di Cremona e Oglio Po accolgono circa 2.000 pazienti oncologici per la prima visita. Il percorso di presa in carico totale accompagna il paziente per tutto il tempo del follow-up, come fosse un grande abbraccio multi-specialistico, teso alla cura della malattia e della persona. Scopo del progetto è la migliore gestione dei tempi di attesa per garantire ai pazienti l’esecuzione delle prestazioni necessarie nel rispetto delle tempistiche stabilite dai piani di cura individuali. Entro cinque anni questo percorso interesserà più di 10.000 pazienti.

I numeri

L’ASST Cremona ha ultimato l’attivazione della ‘presa in carico totale’ su patologie oncologiche di neurochirurgia (encefalo e colonna, 665 pazienti presi in carico entro cinque anni), chirurgia generale (intestino, 845 pazienti), senologia (mammella, 800 pazienti), urologia (prostata + vescica + rene, 990 pazienti), ginecologia (ovaio, endometrio, vulva, portio, cervice uterina, 255 pazienti), otorinolaringoiatria (testa, collo,395 pazienti). Cremona entro cinque anni prevede la ‘presa in carico totale’ su oltre 3.900 pazienti, con circa 10.000 visite e 24.000 approfondimenti diagnostici (tac, risonanze magnetiche, colonscopie, etc.).

Di cosa si tratta

Dopo il periodo di degenza, con la lettera dimissione, il paziente riceve gli appuntamenti per i primi controlli da effettuare nel post-operatorio e l’indicazione delle prestazioni diagnostiche da eseguire nel primo anno di follow-up.

Reparti coinvolti e la collaborazione fra specialisti

La modalità di presa in carico totale è applicata in via sperimentale dai reparti di Neurochirurgia, Chirurgia Generale e Senologia di Cremona. Entro novembre interesserà la Chirurgia Generale di Oglio Po, l’Urologia, la Ginecologia e l’Otorinolaringoiatria di Cremona. Nel tempo il progetto di presa in carico totale verrà esteso a tutte le unità operative.

All’ospedale di Cremona una colonna laparoscopica per chirurgia

Grazie ad ‘Uniti per la provincia di Cremona’, l’équipe di Chirurgia dell’Ospedale di Cremona può contare su una nuova colonna chirurgica laparoscopica. E’ funzionale allo svolgimento di interventi mirati e non invasivi. La donazione è stata presentata nel pomeriggio dalla vicepresidente e assessore al Welfare di Regione Lombardia. La colonna per la chirurgia laparoscopica è già in uso a pieno regime nel blocco operatorio di Cremona. Consentirà di effettuare una media di 300 interventi all’anno. Inoltre è a disposizione delle équipe specialistiche di chirurgia, urologia e ginecologia. Il Direttore Generale dell’ASST di Cremona ha espresso “un ringraziamento sincero a Uniti per la Provincia di Cremona per questo dono così importante. Ci consente di migliorare le performance chirurgiche a vantaggio di operatori e pazienti.

Vicepresidente: giornata intensa

“Una giornata intensa in provincia di Cremona – ha concluso la vicepresidente e assessore al Welfare di Regione Lombardia -. La presentazione del progetto dedicato alla presa in carico del paziente oncologico e la nuova colonna chirurgica laparoscopica sono due tasselli importanti all’interno di una struttura, come l’ospedale di Cremona, che continua ad offrire prestazioni di qualità”.

 

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

vaccini lombardia
Dal 12 novembre al 4 dicembre in Lombardia sono stati effettuati 779.650 vaccini. Tra questi 221.758 (28%) sono anti-Covid, 529.933 (68%) antinfluenzale e 27.959 (4%) anti-pneumococco. Bert ...
milano nuovo policlinico
"Il nuovo Ospedale Policlinico è un'opera moderna, all'avanguardia e fondamentale per Milano e per i milanesi, che verrà realizzata anche grazie all'importante contributo economico di 30 milioni ...
aids giornata mondiale lombardia
“Giornate come questa sono fondamentali per mantenere alta l’attenzione su un’emergenza di salute globale sulla quale l’informazione, la prevenzione e lo < ...
Inaugurazione ospedale Comunità San Giovanni Bianco
Inaugurato l'Ospedale di Comunità di San Giovanni Bianco, il primo in provincia di Bergamo. I primi dieci posti letto entreranno in funzione dal 12 dicembre. Ulteriori 10 posti letto verran ...
Casa Comunità Olgiate Comasco
È stata inaugurata nella sede di piazza Italia la Casa di Comunità di Olgiate Comasco (CO). Presenti
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima