Sanità, il ‘Gaetano Pini’ compie 150 anni, Bertolaso:patrimonio da tutelare

Gaetano Pini 150 anni
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Presentato il libro, strenna natalizia dell'ospedale dal 1879

L’Asst Gaetano Pini di Milano compie 150 anni e lo fa con l’evento ‘L’Istituto ortopedico Gaetano Pini a 150 anni dalla fondazione – Ieri, oggi e domani’. Ai lavori ha partecipato l’assessore al Welfare di Regione Lombardia Guido Bertolaso.

Il ‘Gaetano Pini’ compie 150 anni

Era infatti il 1874 quando il medico Gaetano Pini fonda a Milano l’associazione per la ‘Scuola dei Rachitici‘, per curare i tanti bambini affetti in quell’epoca da rachitismo.  Inizia così la storia, lunga un secolo e mezzo e strettamente intrecciata con quello della città di Milano, dell’Istituto ortopedico Gaetano Pini. Dal 2016 è Asst Centro specialistico ortopedico traumatologico Gaetano Pini-Cto, dopo l’accorpamento con il Centro traumatologico ortopedico di via Bignami. Entrambi infatti sono centri di riferimento dell’ortopedia nazionale ed europea.

Patrimonio immenso da conservare

“Il ‘Pini’ – ha detto l’assessore Guido Bertolaso – rappresenta un patrimonio immenso da conservare e tutelare. L’ospedale ha svolto un ruolo importante nella storia della medicina lombarda e italiana, ospitando alcuni dei professionisti più importanti della loro epoca. Ha inoltre  contribuito alla formazione di molti altri. L’idea che porto avanti è quindi quella di una ‘sanità circolare’. È ora di abbattere steccati e creare connessioni tra le varie aziende sociosanitarie, come ha iniziato a fare il Pini. E’ necessario quindi  adottare un nuovo modello organizzativo di rete tra ospedali per la cura delle patologie ortopediche e traumatologiche nel territorio regionale. Questo istituto rappresenta, così come altre realtà settoriali, una realtà fondamentale e strategica per la sanità lombarda. Qui si fa ricerca ad alto livello e con grande professionalità. Nell’ottica di un miglioramento della sanità, il continuo scambio di informazioni e la condivisione di idee ed esperienze diventa decisivo”.

L’Istituto negli anni è diventato uno dei punti di riferimento a livello nazionale e internazionale per ortopedia, traumatologia, riabilitazione specialistica, reumatologia e scienze mediche. E’  anche un richiamo per raccontare passato e presente, oltre che per scoprire le sfide future che attendono l’Asst Gaetano Pini-Cto.

Il paziente sempre al centro  Gaetano Pini 150 anni

“È un vero onore, per me, –  ha aggiunto Paola Lattuada direttore generale di Asst Gaetano Pini-Cto – dare avvio a queste celebrazioni. Proseguiranno anche nel 2024, con il contributo di tante persone che hanno a cuore il ‘Pini’, che hanno vissuto e vivono in questa realtà che ha dato davvero molto alla città di Milano e ancor di più a ogni singolo paziente che è stato qui. Il paziente, per noi  che rimane infatti sempre al centro del nostro agire. Colgo l’occasione anche per ringraziare tutti coloro che qui lavorano e, con dedizione professionalità e competenza stanno investendo su innovazione, ricerca e cura”.

Durante il panel sono state inoltre presentate le ragioni che hanno portato alla scelta di un nuovo modello organizzativo di rete per la cura delle patologie ortopediche e traumatologiche nel territorio regionale. La formazione e l’insegnamento si rilevano leve essenziali per realizzare un modello organizzativo interaziendale innovativo finalizzato ad erogare cure di altissima professionalità.

Libro, strenna natalizia dal 1879

Con l’occasione è stata anche presentata la Strenna natalizia del Pini: il libro che, nel solco della tradizione, viene pubblicato, poche settimane prima di Natale, dal 1879. La monografia di quest’anno, illustra il primo secolo e mezzo di storia del Pini, partendo da figure storiche, come quella del fondatore naturalmente, ma anche di Pietro Panzeri, Riccardo Galeazzi e di tanti altri autorevoli professionisti che hanno contribuito a rendere grande questo ospedale. Nel volume del 2023 si trovano le tappe di evoluzione dell’Istituto attraverso il Novecento, dalla nascita dei centri specialistici, all’impegno nella cura del Parkinson, alla nascita del Centro specialistico ortopedico traumatologico Gaetano Pini-Cto e il Polo riabilitativo Fanny Finzi Ottolenghi di oggi e anche alle prospettive future dell’ospedale.

Ottimizzato per il web da:
Monica Ramaroli

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

pediatri famiglia
Sono 24 le domande presentate per il bando unificato dedicato ai liberi professioni, gestito dal Policlinico San Matteo di Pavia, a fronte di 18 posti che saranno lasciati liberi dalle
personale sanitario
Il 20 febbraio si celebra la Giornata nazionale del personale sanitario e sociosanitario, del personale socioassistenziale e del
limitless meningite
Lo sport come occasione per superare se stessi e i propri limiti. È questo il tema chiave di 'Limitless', il murale che punta a promuovere una maggiore conoscenza tra i cittadini ...
trasporto-pubblico-locale-lombardia-2024
Uno stanziamento di quasi 650 milioni di euro da Regione Lombardia per l'anno 2024, al fine di garantire i servizi di trasporto pubblico locale. È quanto prevede una delibera approvata dalla Giun ...
Irccs Monza
La Fondazione Irccs San Gerardo di Monza compie 850 anni. La nascita dell'Ospedale avvenuta il 19 febbraio 1174 è stata ricordata oggi durante una cerimonia cui hanno partecipato gli assessori reg ...
strade provinciali Lombardia manutenzione
Regione Lombardia stanzia 50,1 milioni di euro per finanziare la manutenzione straordinaria delle strade provinciali. Lo stabilisce una delibera della Giunta

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima