sci

“Sugli impianti da sci la Conferenza delle Regioni e delle Province Autonome ha aggiornato e approvato la propria proposta di linee guida per la riapertura in sicurezza. Tiene conto delle osservazioni presentate dal Comitato tecnico scientifico”. Lo ha dichiarato l’assessore alla Montagna, Enti locali, Piccoli Comuni, Massimo Sertori, in merito agli esiti della Conferenza delle Regioni sugli impianti sciistici. La proposta prevede comunque la chiusura degli impianti delle Regioni in zona rossa e un’apertura parziale al 50% per le Regioni rientranti in zona arancione.

Non ci sono motivazioni ostative

“Ora non ci sono più motivazioni ostative. Auspico – ha proseguito l’assessore nel commento all’esito della Conferenza delle Regioni che ha parlato degli impianti da sci e di risalita – una tempestiva validazione delle linee guida da parte del Governo in considerazione della prevista data di apertura degli impianti il prossimo 15 febbraio. Come previsto dall’ultimo Dpcm”.

Dare un segnale a un comparto penalizzato dalla pandemia

“È doveroso – ha concluso l’assessore Sertori – dare un segnale a un comparto così penalizzato dalla crisi sanitaria e nel contempo consentire a gestori e lavoratori di organizzarsi per la ripresa delle attività correlate che speriamo possa avvenire al più presto. Per non compromettere definitivamente la stagione invernale. Che è, a oggi, la leva più importante dell’economia della montagna”.

str

Clicca su una stella per valutare l'articolo!

Punteggio medio 0 / 5. Voti: 0