Lombardia nuovi bus a basso impatto ambientale

L’assessore: boccata d’ossigeno al Tpl per sopperire ai mancati introiti

Dalla Regione Lombardia 29 milioni di euro per nuovi bus, una boccata d’ossigeno per le aziende del trasporto pubblico lombardo, in difficoltà per i mancati introiti da bigliettazione. Questo il contenuto della delibera approvata dalla Giunta regionale, su proposta dell’assessore alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi, che modifica i criteri di erogazione dei finanziamenti per l’acquisto di nuovi autobus sbloccando, appunto, 29 milioni di euro a favore delle imprese del settore.

 Per il finanziamento dei nuovi bus Lombardia taglia burocrazia

“Abbiamo tolto vincoli e burocrazia per consentire alle imprese di ottenere liquidità in tempi brevi – ha detto l’assessore Terzi -. Siamo consapevoli del fatto che il settore stia attraversando un momento critico, dovuto all’emergenza sanitaria e al conseguente calo delle entrate. Abbiamo, quindi, sbloccato 29 milioni di euro che erano congelati in attesa dell’istruttoria ministeriale. Ora le Agenzie del Tpl potranno erogare alle imprese il saldo delle risorse, già ottenute da Regione. Questo senza attendere ulteriori passaggi burocratici ministeriali”.

Questa è la prima di due tranche, per complessivi 496 mezzi

I 29 milioni sono una tranche di due piani di finanziamenti approvati dalla Regione per l’acquisto di nuovi autobus. Piani complessivi da 56 milioni di euro per l’acquisto di 496 nuovi mezzi, molti dei quali sono già entrati in servizio, consentendo un miglioramento dei parchi automobilistici sia in termini di emissioni sia di qualità nel comfort offerto agli utenti.

dvd

Clicca su una stella per valutare l'articolo!

Punteggio medio 0 / 5. Voti: 0