Lombardia, sviluppare politiche pubbliche utilizzando dati rete mobile

lombardia rete mobile
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Fontana: strada della sostenibilità passa dai 'data driven' Guindani (Vodafone): strumento utile per pubblica amministrazione

Leggere e interpretare le presenze i flussi di turisti e cittadini nei principali territori della Lombardia grazie ai dati della rete mobile. L’obiettivo della ricerca presentata da Polis Regione Lombardia e Vodafone Italia è sviluppare al meglio le politiche pubbliche sul territorio. Per creare nuovi servizi a valore aggiunto e orientare gli investimenti, nel rispetto della privacy.

La ricerca è stata illustrata nel corso dell’incontro ‘Politiche data-driven‘ del 19 giugno a Palazzo Pirelli. Hanno partecipato, tra gli altri, il presidente della Regione, Attilio Fontana, il presidente di Vodafone Italia Pietro Guindani, il presidente dell’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni, Giacomo La Sorella, il professor Giovanni Azzone e il professor Gian Carlo Blangiardo.

La tecnologia impiegata nelle analisi è Vodafone Analytics, strumento di Vodafone Italia che consente di analizzare i dati sull’attività della rete di telefonia mobile di Vodafone. Permette, inoltre, di ricavare, nel pieno rispetto della normativa in materia di privacy, analisi e informazioni su presenze, mobilità e flussi della popolazione. Il riferimento è all’intero universo delle utenze di telefonia mobile.

Durante l’incontro sono state presentate tre specifiche analisi condotte utilizzando i Vodafone Analytics. In dettaglio, City users, presenze turistiche in Lombardia e traffico sulla Via Olimpica lombarda (Milano – Bormio – Livigno).

Queste lavorazioni, infatti, sono ottenute grazie ad algoritmi realizzati da Vodafone con il partner tecnico Motion Analytica. Modellizzazioni e indicatori sono definiti da PoliS-Lombardia con il Politecnico di Milano e con un qualificato gruppo di lavoro tecnico-scientifico, che accompagna le diverse fasi di elaborazione, fino al controllo dei risultati ottenuti.

Il progetto ‘City users’, tra capoluogo di regione e provincia

Il progetto ‘City users’ analizza i dati di Milano (fino al livello dell’Area Censuaria), degli altri Comuni capoluogo di provincia in Lombardia e dei Comuni della Città metropolitana. L’obiettivo è realizzare una fotografia di chi si reca in città ogni giorno, per numero, età e genere. È importante, infatti, sapere da dove arrivano, in quale fascia oraria, da che direttrice e per quanto tempo, sempre nel rispetto della privacy.

Il progetto ‘Turismo’ approfondisce presenze, provenienze e tempi di permanenza. A questi si aggiungono dati demografici sintetici (età e genere) per le diverse categorie di visitatori presenti in 200 aree della Lombardia con particolare vocazione turistica.

Il progetto ‘Via olimpica lombarda’ analizza le caratteristiche del traffico sul percorso stradale da Milano a Bormio e Livigno, nelle diverse fasce orarie, suddividendolo in diverse tratte.
I dati analizzati nei diversi progetti si riferiscono al periodo dal 1° dicembre 2021 al 30 aprile 2023. Un approccio basato sull’analisi dei dati permetterà al territorio di acquisire significativo un valore aggiunto per sviluppare e migliorare servizi, business e stili di vita.
I dati resi disponibili su dashboard e report periodici saranno fruibili dai territori nell’ambito del Digital Lab di PoliS-Lombardia. Un luogo fisico e virtuale dove è possibile ottenere ed elaborare i materiali a supporto delle iniziative di carattere istituzionali di sviluppo dei territori.

Fontana, impossibile prescindere da lettura dati rete mobile Lombardia

“L’evoluzione tecnologica che tocca ogni ambito della nostra quotidianità – ha detto il presidente Fontana – non può, in alcun modo, prescindere da conoscenza e lettura dei dati. Il progetto illustrato è, dunque, quanto mai importante e attuale. Anche per chi, come Regione Lombardia, deve assumere decisioni strategiche che impattano sull’intera cittadinanza. Se davvero vogliamo percorrere la strada della sostenibilità, ambientale ed economico-produttiva, infatti, l’approccio ‘data driven’ diventa una chiave di lettura utile e da cui non prescindere”.

“Grazie a Vodafone Analytics – ha dichiarato Pietro Guindani, presidente di Vodafone Italia – le Pubbliche Amministrazioni possono contare su un nuovo strumento. Esso consente di supportare il disegno e lo sviluppo delle politiche per il territorio a partire dai dati generati sulla rete radiomobile. I big data della piattaforma Vodafone Analytics, aggregati e resi anonimi nel pieno rispetto della privacy, arricchiscono e completano i dati delle rilevazioni statistiche ufficiali. Essi trovano applicazione in vari ambiti, dalla pianificazione del trasporto pubblico locale al monitoraggio dei flussi turistici”.
“La collaborazione con Polis conferma l’impegno di Vodafone a supportare le Pubbliche Amministrazioni nella trasformazione digitale per migliorare i servizi a cittadini e imprese”.

 

Ottimizzato per il web da:
Emanuele Vertemati

Iscriviti ai nostri canali di messaggistica

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

roberta guaineri
“Esprimo, a nome dell’intera Giunta, il cordoglio della Regione Lombardia per la
sindaci regione lombardia
“Grazie ai sindaci che per la prima volta svolgeranno questo incarico, a quanti si sono confermati alla guida delle loro comunità e, insieme agli auguri di buon lavoro, la prome ...
turismo lombardia strutture ricettive
È stato approvato dalla Giunta regionale, su proposta dell'assessore a Turismo, Market ...
autonomia modello stati moderni
“L’approvazione dell’Autonomia chiude un percorso durato 30 anni che si basa sul principio del ...

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima