protezione famiglia

Assessore Locatelli: stanziati 32,4 milioni. Domande dal 12 aprile

A partire dal 12 aprile apre il bando regionale ‘Protezione Famiglia’, destinato a supportare le famiglie con figli minori, che risponde ai bisogni di natura socio-economica legati al perdurare della situazione emergenziale.

Un sostegno concreto alle famiglie

“Con questo bando – spiega Alessandra Locatelli, assessore alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità di Regione Lombardia – intendiamo offrire un sostegno economico che in un momento di grave difficoltà, quale è quello attuale, può soddisfare alcuni dei bisogni più urgenti ed essenziali delle famiglie lombarde”.

Algoritmo del ‘Fattore Famiglia’

“La misura – continua l’assessore – viene applicata utilizzando l’algoritmo del ‘Fattore Famiglia‘, in modo che nel riparto del contributo si possa tener conto del numero dei figli. A livello regionale abbiamo stanziato complessivamente 32,4 milioni di euro, che mettiamo a disposizione dei nuclei familiari che maggiormente hanno subito le conseguenze della crisi pandemica e la compressione del reddito, erogando un contributo a fondo perduto di 500 euro”.

Fondi per Isee fino a 30.000 euro e Partita Iva

“Nello specifico – aggiunge l’assessore – le risorse sono destinate a nuclei familiari con un Isee minore o uguale a 30.000 euro, che hanno registrato una riduzione dell’attività lavorativa, includendo anche i titolari di Partita Iva. Si tratta di un grande impegno economico che conferma la volontà della Giunta di mettere al centro delle proprie politiche di sostegno le famiglie lombarde, con aiuti concreti e immediati”.

La domanda

La domanda di contributo potrà essere presentata esclusivamente online attraverso il sistema informativo Bandi On Line raggiungibile all’indirizzo www.bandi.regione.lombardia.it digitando protezione famiglia.

Tempistica per le domande

Le domande potranno essere inoltrate a partire dal 12 aprile alle ore 10 in base ai territori provinciali di residenza secondo questo calendario:

  • 12 aprile ore 10 – 19 aprile ore 12 – provincia di Lecco e Monza e Brianza;
  • 13 aprile ore 10 – 20 aprile ore 12 – provincia di Bergamo;
  • 14 aprile ore 10 – 21 aprile ore 12 – provincia di Milano e Lodi;
  • 15 aprile ore 10 – 22 aprile ore 12 – provincia di Brescia, Como, Sondrio e Varese;
  • 16 aprile ore 10 – 23 aprile ore 12 – provincia di Cremona, Mantova e Pavia.
Le risorse per Ats

Di seguito la suddivisione delle risorse per Ats:

  • Milano 10.944.197,10 euro;
  • Insubria 4.628.010,99 euro;
  • Montagna 917.776,62 euro;
  • Brianza 3.811.977,97 euro;
  • Bergamo 3.490.246,72 euro;
  • Brescia 3.668.191,54 euro;
  • Val Padana 2.334.207,40 euro;
  • Pavia 1.605.391,71 euro.

gus

Clicca su una stella per valutare l'articolo!

Punteggio medio 4.3 / 5. Voti: 46

7