Alta Valtellina: da Regione 2,3 milioni per il nuovo ponte di Sondalo

Sondalo
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Investimento previsto grazie al Piano Lombardia

La Giunta di Regione Lombardia ha approvato lo schema di convenzione per la realizzazione del ponte di attraversamento del fiume Adda in località Prese a Sondalo. Con la delibera, proposta dall’assessore regionale alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile Claudia Maria Terzi, Regione Lombardia assegna alla Provincia di Sondrio ben 2.301.695 euro attraverso il ‘Piano Lombardia‘, rispetto a un quadro economico dell’intervento aggiornato a 5,1 milioni di euro.

Terzi: Regione in campo per migliorare le infrastrutture

“Con questo finanziamento – afferma l’assessore Terzi – Regione partecipa concretamente al miglioramento delle infrastrutture del territorio. Con la sostituzione del ponte esistente, limitato sia in termini di sezione stradale, sia in termini di portata, miglioriamo la circolazione stradale sulla provinciale 27. Parliamo di un’opera inserita nel ‘Programma degli interventi per la ripresa economica’ che risponde alle esigenze del territorio, con cui continuiamo a progettare insieme il futuro della Lombardia”.

La delibera ha aggiornato l’investimento di Regione Lombardia anche a seguito dell’approvazione del Progetto di Fattibilità Tecnico Economica dell’opera da parte della Provincia di Sondrio. Con il documento, dello scorso mese di agosto, il costo complessivo è stato aggiornato a euro 5.144.692 euro.

Sertori: continuiamo ad abbattere tempi di percorrenza per spostamenti

“Regione Lombardia – evidenzia l’assessore a Enti locali, Montagna e Piccoli comuni Massimo Sertori – continua a investire sulle opere infrastrutturali a servizio dei territori. A pochi giorni di distanza dell’approvazione della delibera che ha stanziato risorse per la variante di Samolaco, ecco ancora un’altra opera strategica per il territorio”.

“In provincia di Sondrio – ha detto ancora –  questo tipo di investimenti è strategico anche in vista dei Giochi Olimpici e Paralimpici di Milano Cortina 2026. Non pensiamo tuttavia solo a questo appuntamento. Le ricadute sono socio-economiche e indirizzate a un miglioramento dei tempi di percorrenza degli spostamenti e quindi della qualità della vita degli abitanti”.

Ottimizzato per il web da:
Andrea Filisetti

Iscriviti ai nostri canali di messaggistica

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

quattro motori europa logistica
La Regione protagonista a Bruxelles per consolidare l'intesa dei 'Quattro motori d'Europa' (Lombardia, Baden-Württemberg, Catalogna, Alvernia Rodano-Alpi) anche sul tema dell'intermodalità e del ...
smart mobility treni
"Il tema della mobilità è cruciale: Regione in tutti questi anni ha fatto la sua parte: 1,7 miliardi per 222 nuovi t ...
tramvia t2 bergamo villa d'almè
Al via i lavori della nuova linea di tramvia T2 da Bergamo a Villa d'Almè, opera per la quale
Dopo gli ottimi risultati dello scorso anno, riparte la stagione dei treni storici e raddoppia l'offerta verso i laghi. Nell'anno del centenario non solo viaggi verso il Lago Maggiore, ma anche sul ...
Ciclovia Sole Mantovano
Inaugurato a Mantova il tratto lombardo della Ciclovia nazionale del Sole, infrastruttura per la mobilità dolce che interessa 4 regioni (Lombardia, Veneto, Emilia-Romagna, Toscana) e si estende da ...
treni ponte san pietro
Doppio appuntamento per l'assessore regionale ai Trasporti e Mobilità sostenibile,

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima