Suinicoltura. Lombardia ed Emilia: convocare Tavolo nazionale

tavolo suinicolo nazionale
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Assessori Rolfi e Mammi: malfunzionamento della Commissione unica nazionale un nodo da affrontare in maniera decisa

Gli assessori regionali all’Agricoltura di Lombardia ed Emilia-Romagna, Fabio Rolfi e Alessio Mammi, hanno scritto al ministro delle Politiche Agricole, Stefano Patuanelli, per chiedere la convocazione urgente del Tavolo suinicolo nazionale.

Mancanza di visione strategica

La mancanza di una visione strategica di filiera, infatti mette a rischio la redditività di uno dei comparti zootecnici più importanti dell’agroalimentare italiano. Ovvero la suinicoltura.

Difficoltà Cun, Tavolo urgente

“A seguito delle perduranti difficoltà che caratterizzano da tempo il funzionamento della Commissione unica nazionale suini – si legge nella lettera firmata dai due assessori – è necessaria la convocazione del Tavolo”.

Collaborazione Lombardia ed Emilia-Romagna

“Da tempo – prosegue la missiva – Lombardia ed Emilia-Romagna lavorano insieme per affrontare in maniera decisa le criticità del settore suinicolo, uno dei comparti zootecnici più importanti dell’agroalimentare italiano. Abbiamo istituito un tavolo interregionale con l’obiettivo di creare un vero e proprio patto di filiera. Riteniamo che la frammentazione del comparto sia penalizzante, in un momento di criticità economica”.

Mancanza di una visione di filiera

“A tal proposito – concludono Rolfi e Mammi – il malfunzionamento cronico della Cun dimostra come al settore manchi una visione di filiera. Aspetto di rilievo che compromette la redditività non soltanto per gli allevatori, che sono il primo anello della filiera e sui quali si scaricano anche i maggiori costi delle materie prime, ma anche dei macellatori. Occorre un intervento deciso del Ministero, in collaborazione con le Regioni, nell’ambito del Tavolo nazionale suinicolo. Creato appositamente per riportare una visione comune di tutte le parti. Le Regioni danno disponibilità alla collaborazione. Ma serve un preciso e deciso intervento politico del Ministero”.

gus

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

fitosanitari
"Dal sistema Italia arriva una richiesta unanime di revisione della proposta di regolamento Ue sull'uso dei fitofarmaci. Europarlamentari, associazioni di categoria e categorie di imprese, tutti ...
giovani agricoltura
"Il futuro dell'agricoltura lombarda è legato all'innovazione e al ricambio generazionale. Oggi finanziamo la nascita di altre 85 aziende agricole gestite da giovani under 40  che hanno deciso di ...
rolfi voucher
"Il Governo con la legge di bilancio ha dimostrato attenzione verso il mondo agricolo, in particolare con la reintroduzione del voucher. Uno strumento che serve a sburocratizzare e ...
agricoltura Lombardia nuova Pac
Per il periodo 2023-2027 sono 39 le linee di intervento Trentanove linee di intervento e 835 milioni di euro a disposizione dell'agricoltura lombarda. La Regione Lombardia ...
aziende suinicole latte montagna
"Mettiamo a disposizione delle aziende agricole 17,4 milioni di euro per far fronte alla crisi economica dovuta alla guerra in Ucraina. Come fatto in epoca
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima