violenza donne protocollo

Protocollo, De Corato: atto fondamentale per contrastare problema sempre attuale

La Giunta regionale ha approvato lo schema di Protocollo d’intesa con le Prefetture per la prevenzione e il contrasto della violenza contro le donne.

Violenza donne, Locatelli: garantire formazione operatori servizi territoriali

“L’obiettivo – ha spiegato l’assessore alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari Opportunità di Regione Lombardia Alessandra Locatelli – è garantire un’adeguata formazione periodica agli operatori dei servizi territoriali che entrano in contatto con le donne vittime di violenza e dei loro figli. Tra i soggetti essenziali delle Reti territoriali interistituzionali antiviolenza sono considerati i rappresentanti delle Forze dell’Ordine, sempre in prima linea sul campo. Sono loro che intervengono nei casi di violenza domestica, accolgono le donne nei commissariati e nelle caserme: da sempre punto riferimento per le vittime. Attraverso questo protocollo – ha aggiunto – Regione Lombardia rinnova il suo impegno nell’affrontare un fenomeno che si manifesta con particolare gravità anche nella nostra regione, continuando a rafforzare la collaborazione e la cooperazione anche a livello territoriale e locale”.

Protocollo con le Prefetture, dopo l’estate corsi di formazione per le Forze dell’ordine

“Grazie alla sottoscrizione di questo importante protocollo della durata di tre anni – ha dichiarato Locatelli – saranno attivati percorsi formativi e iniziative sperimentali fondamentali per rendere ancora più efficiente la rete regionale che si occupa di contrastare questo fenomeno. Nel biennio 2018-2019 alla formazione hanno partecipato complessivamente 723 operatori. Relativamente all’anno in corso la formazione, affidata a Polis Lombardia, nell’ambito del nuovo progetto formativo 2021-2022, prevede l’avvio delle iniziative formative rivolte alle Forze dell’Ordine dopo l’estate. Si risponde, così, anche alla richiesta delle reti interistituzionali antiviolenza di formare gli operatori in modo continuativo e mirato. In virtù anche del turn over molto frequente e concentrando l’attività, in modo particolare, sulla presa in carico integrata tra i soggetti coinvolti nella rete e con modalità operative omogenee”.

De Corato: grande passo in avanti

“Sentir parlare ancora oggi di violenza sulle donne – ha affermato l’assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale, Riccardo De Corato – è sempre più assurdo. Ne discutiamo da anni, purtroppo è una problematica attuale, come testimoniano le tragiche vicende che si susseguono. Ogni sforzo, ogni investimento per contrastare il più possibile questo fenomeno, è fondamentale. Il protocollo tra Regione Lombardia e le Prefetture è un passo in avanti. L’obiettivo – ha concluso – è quello di dire ‘basta’ una volta per tutte alla violenza nei confronti delle donne.

med/mac

Clicca su una stella per valutare l'articolo!

Punteggio medio 5 / 5. Voti: 1

1