Violenza donne, Locatelli: via libera a protocollo d’intesa con Prefetture

violenza donne protocollo
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Protocollo, De Corato: atto fondamentale per contrastare problema sempre attuale

La Giunta regionale ha approvato lo schema di Protocollo d’intesa con le Prefetture per la prevenzione e il contrasto della violenza contro le donne.

Violenza donne, Locatelli: garantire formazione operatori servizi territoriali

“L’obiettivo – ha spiegato l’assessore alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari Opportunità di Regione Lombardia Alessandra Locatelli – è garantire un’adeguata formazione periodica agli operatori dei servizi territoriali che entrano in contatto con le donne vittime di violenza e dei loro figli. Tra i soggetti essenziali delle Reti territoriali interistituzionali antiviolenza sono considerati i rappresentanti delle Forze dell’Ordine, sempre in prima linea sul campo. Sono loro che intervengono nei casi di violenza domestica, accolgono le donne nei commissariati e nelle caserme: da sempre punto riferimento per le vittime. Attraverso questo protocollo – ha aggiunto – Regione Lombardia rinnova il suo impegno nell’affrontare un fenomeno che si manifesta con particolare gravità anche nella nostra regione, continuando a rafforzare la collaborazione e la cooperazione anche a livello territoriale e locale”.

Protocollo con le Prefetture, dopo l’estate corsi di formazione per le Forze dell’ordine

“Grazie alla sottoscrizione di questo importante protocollo della durata di tre anni – ha dichiarato Locatelli – saranno attivati percorsi formativi e iniziative sperimentali fondamentali per rendere ancora più efficiente la rete regionale che si occupa di contrastare questo fenomeno. Nel biennio 2018-2019 alla formazione hanno partecipato complessivamente 723 operatori. Relativamente all’anno in corso la formazione, affidata a Polis Lombardia, nell’ambito del nuovo progetto formativo 2021-2022, prevede l’avvio delle iniziative formative rivolte alle Forze dell’Ordine dopo l’estate. Si risponde, così, anche alla richiesta delle reti interistituzionali antiviolenza di formare gli operatori in modo continuativo e mirato. In virtù anche del turn over molto frequente e concentrando l’attività, in modo particolare, sulla presa in carico integrata tra i soggetti coinvolti nella rete e con modalità operative omogenee”.

De Corato: grande passo in avanti

“Sentir parlare ancora oggi di violenza sulle donne – ha affermato l’assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale, Riccardo De Corato – è sempre più assurdo. Ne discutiamo da anni, purtroppo è una problematica attuale, come testimoniano le tragiche vicende che si susseguono. Ogni sforzo, ogni investimento per contrastare il più possibile questo fenomeno, è fondamentale. Il protocollo tra Regione Lombardia e le Prefetture è un passo in avanti. L’obiettivo – ha concluso – è quello di dire ‘basta’ una volta per tutte alla violenza nei confronti delle donne.

med/mac

0
Visualizzazioni di questo articolo

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

como protocollo contrasto usura
Firmato, venerdì 29 luglio, nella sede della Provincia di Como, Villa Gallia, il Protocollo d'intesa per la prevenzione e il contrasto del fenomeno dell'u ...
barriere architettoniche eliminazione lombardia
Vengono finanziati dal bando 51 progetti territoriali È stata pubblicata mercoledì 27 luglio sul Burl, il Bolle ...
graduatoria rifinanziamento bando e-state
Interessate le attività che riguardano bambini e ragazzi È stata pubblicata martedì 26 luglio sul Burl, il bol ...
lombardia sicurezza integrata
Sicurezza integrata, accordo tra Regione, Ministero dell'Interno e Anci Lombardia Approvato lo schema per il rinnovo dell'accordo tra Ministero dell'Interno, Regione e Anci Lombard ...
parco delle groane
"Ringrazio gli agenti della Polizia provinciale per aver fermato l'ennesimo spacciatore attivo in un parco del territorio Lombardo". Questo il commento dell'assessore regionale alla Sicurezza, Immi ...
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima