arge alp lombardia tirolo

Sottosegretario Rizzi: bilancio positivo in un momento storico davvero difficile

Passaggio consegne tra Lombardia e Tirolo alla presidenza di Arge Alp, la Comunità di Lavoro delle Regioni Alpine che comprende regioni, cantoni e province di Germania (Baviera), Austria (Salisburgo, Tirolo, Vorarlberg), Svizzera (San Gallo, Ticino e Grigioni) e Italia (Lombardia, Alto Adige, Trentino). L’incontro è avvenuto a Chiavenna (Sondrio) dove il sottosegretario con Delega ai Rapporti con le delegazioni internazionali di Regione Lombardia, Alan Christian Rizzi, ha ceduto il testimone al governatore del Tirolo, Günther Platter.

Momento di confronto utile

“È stato un momento utile anche per confrontarsi su tematiche importanti come la pandemia e le relative ricadute socio-economiche” ha detto il sottosegretario Rizzi. Che guardando anche al mandato appena concluso si è detto soddisfatto “perché nonostante le difficoltà contingenti alla fase storica che stiamo vivendo, la collaborazione in tema di sviluppo sostenibile ed economia circolare, sport e cooperazione sono stati costanti con risultati apprezzabili”.

Approfondimento degli obiettivi futuri

Le Delegazioni presenti venerdì 26 novembre a Chiavenna hanno inoltre approfondito quelli che devono essere gli obiettivi futuri della strategia Arge Alp. “Per il prossimo triennio – ha concluso Rizzi – ci concentreremo prevalentemente su protezione dell’ambiente, adattamento al cambiamento climatico e gestione dei rischi naturali”.

Attenzione all’economia

“E ancora – ha proseguito – sui temi dell’economia nella regione alpina. Con particolare attenzione all’innovazione tecnologica e alla digitalizzazione, al turismo sostenibile e all’agricoltura di montagna. Senza mai perdere di vista giovani e sport. Con l’intento di creare delle opportunità di istruzione, occupazione e partecipazione”.

Riconoscimenti ‘Premio Arge Alp 2021’

Assegnati, infine, i riconoscimenti del ‘Premio Arge Alp 2021’. Sono state premiate tre proposte selezionate da una Giuria internazionale qualificata. Le idee progettuali sono state sviluppate appositamente per rispondere alle nuove esigenze e bisogni emersi durante la pandemia ed essere utili al territorio per favorirne la ripartenza economica e sociale nel territorio alpino.

Il podio

Questi i vincitori. Al primo posto Sebastian Waldbauer (Land Salisburgo), con una piattaforma per il noleggio online di attrezzatura per attività outdoor, seguita da Martin Hämmerle (Vorarlberg) con un sistema digitale per il commercio locale con focus sulle piccole e medie imprese e da Ingrid Livraghi (Lombardia) con un’applicazione inclusiva e multipiattaforma per il turismo nelle valli alpine.

gal

Clicca su una stella per valutare l'articolo!

Punteggio medio 5 / 5. Voti: 1