Autonomia, Fontana: i lombardi non possono più attendere, subito pre-intese

autonomia pre intese
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Presidente: da Boccia princìpi già espressi da legge federalismo

“Se oggi si fanno passi avanti è anche merito del lavoro svolto per più di un anno dalle tre Regioni interessate dalle singole intese, in particolare grazie al lavoro dell’ex ministro Erika Stefani. Dobbiamo arrivare bene e velocemente a siglare almeno delle pre-intese perché ormai sono due anni che i lombardi si sono espressi con il referendum ed è più di un anno che i nostri tecnici lavorano sulla definizione dell’intesa con le 20 richieste su 23 consentite dalla Costituzione, che abbiamo individuato. La norma proposta deve offrire criteri che accelerino i tempi della effettiva concretizzazione dell’autonomia differenziata, non che la frenino”. Lo ha detto il presidente di Regione Lombardia, Attilio Fontana, al termine della Conferenza Stato Regioni convocata, questo pomeriggio a Roma, dal ministro per gli Affari regionali e le Autonomie Francesco Boccia.

La proposta del Ministro Boccia

“La legge proposta dal Ministro Boccia – ha spiegato il presidente – ricalca e ribadisce principi costituzionali e norme già esistenti, soprattutto seguendo i principi della legge 42 sul federalismo fiscale, che noi abbiamo sempre tenuto presenti, quindi non può che esserci una condivisione di fondo. Come Conferenza delle Regioni, però, abbiamo presentato una serie di modifiche e miglioramenti che chiediamo vengano inseriti”.

Fabbisogno standard

“Ad esempio – ha sottolineato Fontana – c’è la necessità di evidenziare che le amministrazioni efficienti non verranno chiamate a garantire il riequilibrio che ci sarà una volta superata la distribuzione in base al criterio della spesa storica a favore del fabbisogno standard”.

Perequazione infrastruttrale

“Oppure – ha concluso Fontana – il meccanismo di perequazione infrastrutturale. Che può sicuramente utilizzare modalità di assegnazione delle risorse già condivise all’unanimità dalla Conferenza delle Regioni e che stanno producendo una accelerazione della spesa sul versante della crescita, con incrementi a doppia cifra degli investimenti pubblici sui territori”.

Iscriviti ai nostri canali di messaggistica

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

lecco geoscienze festival
Far conoscere al grande pubblico le scienze della terra attraverso una serie di appuntamenti, di taglio divulgativo, che vedono come protagonisti studiosi ed esperti del settore. ...
abbattimento liste attesa Lombardia
Oltre 61 milioni di euro per abbattere le liste d'attesa e arrivare a garantire oltre 7 milioni di prestazioni (di cui 2 milioni di prime visite) di quelle che rientrano nel Piano Nazionale ...
ultra trail lake como
È stata presentata in Regione Lombardia la Ultra Trail Lake Como (Utlac), la corsa in montagna lungo tutto il lago di Como destinata ...
Giuliano Luciano Redaelli recordman Belvedere
È il recordman delle visite al Belvedere del 39° piano di Palazzo Lomb ...
olimpiadi 2026 valtellina opere
"I Giochi sono lo spettacolo più seguito in assoluto, miliardi di contatti tra televisione e digitale. Moltissime persone avranno la possibilità, nelle Olimpiadi del 2026, di conoscere i nostri t ...
Incidente aereo Palazzo Pirelli commemorazione
Ventidue anni dopo l'incidente aereo a Palazzo Pirelli, la commemorazione  delle due avvocatesse morte nel tragico schianto

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima