Bando amianto online dal 23 novembre. Per rimozione 1 milione ai privati

bando amianto 23 novembre
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Domande dal 18 gennaio 2021, più tempo per i documenti

Sarà pubblicato il 23 novembre sul Burl e sul sito di Regione Lombardia www.bandi.regione.lombardia.it il ‘Bando per l’assegnazione di contributi ai cittadini per la rimozione di coperture e di altri manufatti contenenti amianto da edifici privati’ situati in Lombardia. L’apertura del bando è stata fissata per il 18 gennaio 2021.

Tema importante

“Il contenuto di questo bando – spiega l’assessore lombardo ad Ambiente e Clima, Raffaele Cattaneo – affronta dunque un tema importante per tanti cittadini. Comunicando in anticipo i criteri del bando, vogliamo consentire a chi vorrà aderire di preparare per tempo tutta la documentazione necessaria per potervi accedere”.

Ancora presente

“Sul territorio della Lombardia, infatti – prosegue – è ancora presente una quantità significativa di manufatti contenenti amianto. Inoltre, abbiamo riscontrato che questo è ancora più evidente negli edifici privati. Anche in questo momento di difficoltà, vogliamo fare di tutto per essere vicini ai cittadini e dare un contributo economico a salvaguardia della loro salute e dell’ambiente”.

Dotazione

Il bando ha una dotazione di 1 milione di euro. I finanziamenti saranno a fondo perduto fino alla concorrenza massima del 50% dell’importo della spesa ammissibile. In ogni caso, con soglia massima del contributo pari a 15.000 euro per ogni intervento.

Spese finanziabili

Saranno finanziate le spese sostenute per la rimozione e lo smaltimento di manufatti contenenti amianto (cemento-amianto, vinyl-amianto, amianto friabile) oggetto di denuncia all’Ats competente alla data di presentazione della domanda di finanziamento. Potranno essere finanziati unicamente i progetti i cui lavori saranno iniziati e realizzati dal giorno successivo alla data di pubblicazione sul Burl del bando. E, inoltre, i lavori per i quali non sia stato ottenuto altro finanziamento pubblico, gli interventi che saranno realizzati nei Comuni lombardi e gli interventi che si concluderanno entro il 15 ottobre 2021.

Interventi ammissibili

Sono ammessi i lavori di rimozione dei manufatti, i costi di trasporto e di smaltimento dei rifiuti. Nonchè gli oneri della sicurezza e amministrativi relativi all’esecuzione dei lavori di rimozione dei manufatti contenenti amianto. Come, a esempio, i ponteggi, l’allestimento del cantiere, la predisposizione e la presentazione del piano di lavoro.

fsb

0
Visualizzazioni di questo articolo

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

Giornata Verde pulito 2022
Sono 52 i Comuni che hanno partecipato quest'anno alla social call fotografica dedicata all'ecologia lanciata da Regione Lombardia in occasione della Giornata del Verde Pulito 2022 (a cui hanno ade ...
Via libera oggi dal Consiglio regionale per il settore sabbia e ghiaia Un Piano cave,
nuovo piano rifiuti lombardia
Presentazione a enti locali, nazionali e operatori del settore Con il nuovo Piano si punta a una riduzione della produzione dei rifiuti urbani del 9% entro il 2027 (oggi 4,6 milioni di ton ...
efficientamento energetico
Assessori Cattaneo e Mattinzoli: sostenibilità nostra priorità La Giunta regionale ha stanziato, con una delibera proposta dall'assessore all'Ambiente e Clima
blocco diesel euro 4
Approvate nuove misure per migliorare la qualità dell'aria in Lombardia Mobilità e qualità dell’aria in Lombardia; la Giunta regionale ha varato nuove dispos ...
Regione Lombardia assumerà, per i prossimi due anni, la vicepresidenza per l'Europa di 'Regions4'. È la rete di oltre 40 regioni, di ...
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima