Bando rimozione amianto, assegnati oltre 800.000 euro a 200 beneficiari

rimozione amianto
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Cattaneo: da Regione Lombardia un’altra azione concreta
“Risposta per territorio a tutela ambiente e salute cittadini”

È stato firmato il decreto dirigenziale che assegna i contributi ai cittadini per la rimozione delle coperture e di altri manufatti in cemento amianto da edifici privati. Con il decreto si approva il primo elenco di domande ammesse a finanziamento e i relativi degli impegni di spesa.

Sono stati assegnati a favore dei beneficiari i primi 843.215,73 euro, su 3 milioni stanziati, a favore di 200 beneficiari.
Le domande presentate sono state 640, e si stanno concludendo le istruttorie per verificare l’ammissibilità delle rimanenti 440 richieste. Entro la fine dell’anno saranno assegnati tutti i contributi relativi alle istanze ammissibili.

“Rimuovere l’amianto in Lombardia – commenta l’assessore all’Ambiente e Clima di Regione Lombardia, Raffaele Cattaneo – è una mia priorità e lo è anche per questa amministrazione, per migliorare la qualità dell’ambiente e tutelare la salute dei cittadini”. “Per questo – continua – abbiamo voluto il bando dedicato ai privati e abbiamo fatto in modo di rispondere a tutte le istanze arrivate dai territori, triplicando le risorse. Con questa assegnazione iniziano i trasferimenti di risorse che permetteranno ai beneficiari di partire con i lavori”.

Il bando era rivolto ai privati cittadini (persone fisiche, anche associate nei ‘condomini’) proprietari di edifici in cui sono presenti manufatti in cemento-amianto.
Destinatari sono i privati cittadini che hanno partecipato al bando approvato con Dduo 8615/2019.

Il contributo erogato è a fondo perduto fino alla concorrenza massima del 50 per cento dell’importo della spesa ammissibile e, in ogni caso, non oltre un massimo di 15.000 euro per il singolo intervento.
L’erogazione del 100 per cento del contributo avverrà alla fine dei lavori una volta acquisita tutta la documentazione necessaria che attesti la regolare esecuzione degli interventi di rimozione e smaltimento dei manufatti in cemento-amianto. (LNews)

gus

Iscriviti ai nostri canali di messaggistica

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

impianti riscaldamento inquinanti
Migliorare la qualità dell’aria e ridurre le emissioni investendo 23 milioni di euro per la sostituzione di impianti di riscaldamento obsoleti con impianti innovativi. È quanto prevede la delib ...
cambiamenti climatici bando
Entro la fine del 2024 la Regione Lombardia aprirà un bando da 10 milioni di euro rivolto ai Comuni per incrementare la capacità di ...
rinnovo auto pmi
Apre nella giornata martedì 14 maggio 2024 il bando di Regione Lombardia da 6 milioni di euro per c ...
giornata verde pulito lombardia
I volontari del verde saranno all'opera in 100 Comuni della Lombardia in occasione dell'edizione 2024 della Giornata del Verde Pulito. La data scelta è quella di ...
Dieci milioni recupero rifiuti
Dieci milioni di euro agli enti locali per la prevenzione della produzione rifiuti e l'implementazione dei sistemi di ra ...

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima