bando sostegno manifestazioni sportive

Da Regione 400.000 euro per rilancio dell’intero movimento

Gli organizzatori di eventi sportivi in programma sul territorio lombardo dal 1° novembre 2021 al 31 marzo 2022 hanno tempo sino al 1° ottobre per inoltrare a Regione Lombardia, aderendo al bando di sostegno per le manifestazioni sportive, la richiesta di cofinanziamento delle spese. Sono previsti quindi contributi a fondo perduto da 6.000 a 15.000 euro.

Un traino fondamentale

“Lo sport è infatti fondamentale per la ripresa del benessere e dell’economia della nostra regione e del Paese intero – sottolinea il sottosegretario alla Presidenza con delega a Sport, Olimpiadi 2026 e Grandi Eventi – e gli eventi sportivi sono dei formidabili catalizzatori per il territorio che li ospita. Creano attenzione nei media, interesse nella gente, aiutano lo sviluppo delle attività connesse e del settore ospitalità e invogliano adulti, ragazzi e bambini alla pratica dell’attività fisica. Con il bando ‘Sostegno delle manifestazioni sportive nel territorio lombardo’ 2021 la Regione cofinanzia appuntamenti amatoriali e agonistici di tutte le discipline. Con effetti quindi importanti a tutti i livelli per l’intero movimento”.

Dotazione complessiva di 1 milione

“Nel complesso – chiarisce il sottosegretario – la Giunta ha messo a disposizione 1 milione di euro a fondo perduto. I primi 600.000 euro sono già stati stanziati e hanno contribuito alla realizzazione di 53 eventi sportivi da aprile a ottobre di quest’anno. Ora con altri 400.000 euro puntiamo a bissare il successo della misura”.

Requisiti per il contributo

“Sulle ali dei successi internazionali dei nostri campioni olimpici e paralimpici, continuiamo – ha concluso il sottosegretario – a supportare tutte le discipline con varie misure. Compresa questa dedicata alle manifestazioni sportive”. Per poter accedere al bando gli organizzatori devono aver richiesto per la manifestazione in oggetto il patronato della Regione Lombardia. Nella valutazione della domanda saranno attribuiti punti in base a diversi parametri, tra cui la rilevanza della manifestazione, la storicità, il coinvolgimento di più province, la sostenibilità, la copertura mediatica. Altre voci che decreteranno il punteggio finale sono l’organizzazione l’attenzione ecologica, la presenza di raccolte fondi di beneficenza ed eventi collaterali di promozione e tutela della salute”.

Tre fasce nella classifica

A seconda del punteggio ottenuto le manifestazioni saranno infatti classificate in tre fasce di contributo. Che, quindi, avranno diritto a finanziamenti a fondo perduto. Rispettivamente di 6.000 euro, fino a 10.000 euro e fino a 15.000 euro.

I potenziali beneficiari

Possono inoltrare richiesta di contributo per la realizzazione di manifestazioni sportive, quindi, esclusivamente i soggetti con sede legale od operativa in Lombardia.

Questi devono appartenere a una delle seguenti categorie:

  • Federazioni sportive nazionali/Comitati regionali;
  • discipline sportive associate; enti di promozione sportiva;
  • associazioni benemerite;
  • associazioni e società sportive dilettantistiche, iscritte al Coni o al Cip o affiliate a federazioni sportive nazionali, discipline sportive associate o enti di promozione sportiva riconosciute dal Coni e/o dal Cip.
  • comitati organizzatori regolarmente costituiti e senza scopo di lucro;
  • altri soggetti aventi nel proprio statuto/atto costitutivo finalità sportive, ricreative e motorie, non lucrative ed enti locali anche in collaborazione con uno dei soggetti individuati ai precedenti punti.

gus

Clicca su una stella per valutare l'articolo!

Punteggio medio 4 / 5. Voti: 1