bergamo cultura sport

Assessore a presentazione del progetto ‘Crescere insieme nella pratica sportiva’

L’assessore regionale al Turismo, Marketing Territoriale e Moda, Lara Magoni, ha partecipato, a Bergamo, alla conferenza stampa di presentazione del progetto di cultura e sport ‘Crescere insieme nella pratica sportiva’. Nata dalla collaborazione tra la società sportiva tra Chorus Volley-Bergamo Academy e l’Università degli Studi di Bergamo, l’iniziativa intende coniugare sport, cultura, orientamento ma anche crescita personale. Lo sport, dunque, per aiutare giovani atlete a diventare ragazze ‘speciali’, che si appassionano e inseguono i propri obiettivi con coraggio, tenacia, entusiasmo e metodo.

Opportunità concreta per i nostri giovani

“Si tratta di un progetto – ha detto l’assessore Magoni – che, specialmente in tempi difficili come quelli che stiamo vivendo, dà l’opportunità ai giovani di lottare per il loro futuro, cercando di diventare persone migliori e in grado di affrontare adeguatamente le sfide della quotidianità. Il nostro obiettivo deve essere formare non solo atleti ma individui e cittadini responsabili. Alle ragazze trasmetterò la grinta e l’entusiasmo che mi ha trasmesso lo sport in tanti anni di gare e competizioni. Quella forza di rialzarsi dopo ogni caduta, non solo nello sport ma nella vita di tutti i giorni. Se tutti i giovani potessero praticare sport, avremmo una società migliore”.

Il progetto, Magoni ‘ambasciatrice’

Il progetto prevede un primo ciclo di incontri con personalità del territorio e sulla base dei quali l’Ateneo orobico svilupperà dei laboratori di orientamento. Tra gli ‘ambasciatori’ vi è proprio Lara Magoni. Insieme a lei, tra gli altri, Domenico Bosatelli, Cavaliere del Lavoro presidente onorario di Chorus Volley – Bergamo Academy; Antonio Percassi, presidente dell’Atalanta; Remo Morzenti Pellegrini, Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Bergamo; Simone Moro, alpinista; Michela Moioli, snowboarder; Pierino Persico, cavaliere del lavoro e imprenditore; Mauro Bernardi, primo istruttore disabile di sci alpino e Giuseppe Zanandrea, imprenditore.

Lo sport è passione e scuola di vita

“Sono davvero orgogliosa – ha concluso l’assessore Magoni – di poter essere annoverata tra gli ambasciatori di una iniziativa dagli intenti così nobili e importanti. Da campionessa di sci ho imparato che lo sport è passione. Rigore, valori morali, sano agonismo, amicizia e rispetto del prossimo sono i principi che da sempre contraddistinguono le discipline sportive. Il progetto ‘Crescere insieme nella pratica sportiva’ permetterà a tante ragazze di imparare a inseguire i propri sogni con tenacia e caparbietà”.

gus