Bilancio, da Regione 10 milioni euro per sicurezza urbana e beni confiscati

nord milano sicurezza
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

“Regione Lombardia aumenta i fondi, di oltre 10 milioni di euro, da destinare alla sicurezza”. Lo comunica l’assessore regionale alla Sicurezza, Immigrazione e Polizia locale, Riccardo De Corato facendo riferimento agli emendamenti approvati dal Consiglio regionale durante la seduta di Bilancio.

Assessore De Corato: dal consiglio somme in bilancio utili per finanziare enti locali su sicurezza

Nello specifico il Consiglio ha dato il via libera all’incremento di somme (quasi 9 milioni di euro nel biennio 2021 e 2022) per progetti presentanti dai Comuni sotto i 30.000 abitanti per la mobilità sostenibile attraverso la realizzazione di interventi per la riduzione dell’incidentalità stradale e il miglioramento della segnaletica.

Sicurezza urbana e videosorveglianza

Stanziati 700.000 euro per le iniziative di sicurezza urbana (Smart) sul territorio d’intesa con i Comuni.
Ed ancora 200.000 euro per la predisposizione di progetti per la sicurezza nei quartieri dove sono presenti case Aler con l’installazione di sistemi di videosorveglianza e l’aumento dei servizi di Polizia locale.
Inoltre, per il recupero e il riutilizzo dei beni confiscati alla mafia, previsti altri 472.000 euro totali per le annualità 2021 e 2022. Somme che incrementano quelle già stanziate.

Sostegno ai capoluoghi che pianteranno un ulivo in memoria di Falcone e Borsellino

Infine, da segnalare l’iniziativa dal valore simbolico che prevede la ‘messa a dimora’ di un ulivo e una targa da porsi in un luogo dei Comuni capoluogo della Lombardia a memoria delle stragi mafiose in cui morirono i magistrati Falcone e Borsellino e gli uomini e donne della scorta.

Nel bilancio fondi importanti per la sicurezza

“Si tratta di iniziative importanti – ha dichiarato l’assessore regionale alla Sicurezza Riccardo De Corato – che seguono un obiettivo ben preciso. Aumentare la sicurezza sotto tutti i punti di vista, da quella stradale a quella urbana. Fondi utilissimi per gli enti locali che quindi potranno, grazie a Regione Lombardia, avviare nuovi progetti e controllare meglio i territori”.
“Puntiamo molto – ha concluso l’assessore – anche alla riqualificazione e al successivo utilizzo sociale dei beni confiscati alla criminalità -. Per noi è una battaglia di legalità in cui crediamo fortemente. Sottolineo anche l’alto valore simbolico riguardante l’iniziativa relativa alle stragi di Capaci e di via D’Amelio. Per ora riguarda solo i capoluoghi, ma il nostro intento è di estenderla anche agli altri Comuni”.

mac

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

premio nicolò savarino
"Il prossimo 12 gennaio consegnerò il primo 'Premio in memoria di Nicolò Savarino' di Regione Lombardia". Lo annuncia l'assessor ...
regione associazione combattentistiche
Regione Lombardia ha destinato 150.000 euro alle associazioni combattentistiche, d'arma e delle Forze dell'ordine, riconosciute a livello nazionale ...
violenza donne lombardia
In Lombardia, lo scorso anno, le richieste ai centri anti violenza sono aumentate di oltre il 13%. A chiedere aiuto sono soprattutto giovani donne, madri nella metà dei casi, che hanno subito malt ...
benemerenze
Impegno, coraggio e grandi capacità professionali hanno caratterizzato la nuova edizione della '
spaccio boschi
"Ringrazio la Polizia di Stato per aver sgominato un sodalizio composto da criminali che gestivano lo spaccio di droga nei boschi di Milano e dell'hinterland". È il commento di
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima