Gallera: borse di studio medici medicina generale sottodimensionate

rete territoriale
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

L’assessore: chiesto intervento al ministro Speranza

“Necessario finanziamento aggiuntivo nazionale di 15 milioni”

“L’attuale ipotesi di riparto delle borse di studio per i Medici di base assegnerebbe alla Lombardia solo 131 posti base a concorso per il triennio 2020/2022. Un numero decisamente insufficiente per la nostra regione. Tutto ciò alla luce del piano di rafforzamento della medicina territoriale al quale stiamo lavorando in linea con le disposizioni del Governo. Con noi anche i rappresentanti degli Ordini dei medici”.

Lo afferma l’assessore di Regione Lombardia  al Welfare Giulio Gallera.

Borse di studio per i medici di base

“Negli anni scorsi – spiega Gallera – il sistema di arruolamento dei Medici di medicina generale non riusciva nemmeno a garantire la sostituzione dei professionisti in pensione a causa di una sottostima delle borse di studio a livello nazionale”.

“Un fenomeno, questo, che ha determinato – sottolinea – addirittura la mancanza di adesioni ai bandi regionali per la copertura degli ambiti carenti”.

“Nel 2017, pochi mesi dopo la mia nomina ad assessore al Welfare, in Lombardia – aggiunge – i posti disponibili per il triennio formativo degli Mmg erano 100. Grazie al lavoro messo a punto in sede di commissione Sanità della Conferenza delle Regioni, abbiamo ottenuto  dal Governo un deciso cambio di passo”.

“Primo successo – chiosa – il finanziamento di nuove borse di studio, che per la nostra regione sono diventate 384 per i corsi in partenza nel 2018 e 350 per quelli del 2019”.

Gallera, a fronte del rischio di una nuova riduzione del numero dei borsisti, ha rappresentato queste preoccupazioni in una nota.  La missiva sarà trasmessa al ministro della Salute.

Borse di studio

“Sosteniamo la necessità di poter disporre un numero adeguato di Medici di medicina generale per rafforzare i servizi sul territorio a partire dalla sorveglianza domiciliare e per incrementare la presenza delle Unità speciali di continuità assistenziale”. Questo si legge, tra l’altro, nella lettera.

“Un finanziamento aggiuntivo di 15 milioni del fondo delle borse di studio a livello nazionale – conclude Gallera – potrebbe attivare quasi 1.200 opportunità in più. Per la Lombardia si tradurrebbero in circa 200 posti ulteriori da mettere a concorso per il triennio 2020/2022”.

dvd

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

visite ospedale sabato
Possibilità di effettuare visite mediche ed esami in ospedale anche il sabato e la domenica. È uno dei progetti illustrati dall’assessore regionale al Welfare, Guido Bertolaso, ...
pediatri famiglia
Sono 24 le domande presentate per il bando unificato dedicato ai liberi professioni, gestito dal Policlinico San Matteo di Pavia, a fronte di 18 posti che saranno lasciati liberi dalle
personale sanitario
Il 20 febbraio si celebra la Giornata nazionale del personale sanitario e sociosanitario, del personale socioassistenziale e del
Irccs Monza
La Fondazione Irccs San Gerardo di Monza compie 850 anni. La nascita dell'Ospedale avvenuta il 19 febbraio 1174 è stata ricordata oggi durante una cerimonia cui hanno partecipato gli assessori reg ...
lombardia tessera sanitaria punti
La Lombardia sta pensando a una tessera sanitaria 'a punti' per premiare coloro che aderiranno ai vari screening sanitari proposti dalla Regione. Lo ha annunciato oggi l'assessore regionale al Welf ...
protesi sport
Prorogata, dal 22 gennaio al 22 marzo, la scadenza del bando di Regione Lombardia che riconosce contributi economici per l'acquisto di protesi ai soggetti disabili che, in questo modo, sono facilit ...

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima