Circolazione gratuita su mezzi pubblici nel 2024 per Forze Ordine e Armate

Circolazione gratuita Forze Ordine Armate
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Sottoscritto il protocollo dal presidente Fontana e dagli assessori La Russa e Lucente. Obiettivo garantire sicurezza in Lombardia ai viaggiatori e al personale di bordo

Anche per tutto il 2024 è prevista la circolazione gratuita di Forze dell’Ordine e Forze Armate, anche se fuori servizio, sui mezzi di trasporto pubblico in Lombardia, con l’obiettivo di garantire la sicurezza dei viaggiatori e del personale di bordo.

Lo prevedono i protocolli d’Intesa siglati a Palazzo Lombardia dal presidente Attilio Fontana e dagli assessori Romano La Russa (Sicurezza, Protezione Civile) e Franco Lucente (Trasporti e Mobilità Sostenibile) con le Forze dell’Ordine e le Forze Armate.

Le risorse stanziate

La Regione Lombardia ha stanziato 6.100.000 euro da destinare alle aziende che consentono la circolazione gratuita.

Il protocollo per la circolazione gratuita di Forze dell’Ordine e Forze Armate

Gli accordi hanno durata sino al 31 dicembre 2024. Quello sottoscritto con le Forze dell’Ordine consente la circolazione a titolo gratuito agli agenti e ufficiali sui servizi ferroviari regionali, automobilistici interurbani e di navigazione sul lago d’Iseo. Nonché sui servizi automobilistici urbani e metropolitani. Il protocollo con le Forze Armate consente la circolazione a titolo gratuito ad ufficiali, sottoufficiali e militari di truppa sui treni del servizio ferroviario regionale.

Assistenza al personale di bordo in caso di necessità

I rappresentanti delle Forze dell’Ordine e delle Forze Armate – si legge nel documento – devono presentarsi al personale di bordo. Ciò deve avvenire al momento della salita su un mezzo o su un convoglio di trasporto pubblico. Inoltre devono indicare la tratta percorsa e l’ubicazione a bordo del mezzo. Devono anche fornire assistenza al personale di bordo in caso di necessità di accertamento di identità o per interventi di ripristino dell’ordine pubblico.

Fontana: concretamente a fianco di chi viaggia

“Sicuramente la presenza di una divisa, di un rappresentante delle Forze dell’Ordine – ha detto Fontana – è un mezzo per aumentare la percezione di sicurezza dei cittadini. Ma è anche un modo per realizzare concretamente azioni a tutela dei viaggiatori”.

Lucente: aumenta sicurezza sia per utenti che per personale di bordo

“Abbiamo voluto fortemente rinnovare una convenzione che funziona da deterrente – ha sottolineato Lucente – nei confronti di episodi vandalistici e criminosi sui mezzi di trasporto in Lombardia. Garantire a Forze Armate e Forze dell’Ordine di viaggiare gratis, intervenendo in caso di urgenza, significa aumentare la sicurezza. Questo vale sia per gli utenti sia per il personale viaggiante. Uno sforzo notevole da parte di Regione Lombardia proprio per garantire viaggi sereni e sicuri. Per il 2025 siamo già al lavoro per individuare nuove modalità e misure che permettano alla convenzione di essere sempre più operativa e concreta. Sempre e solo a tutela dei cittadini”.

La Russa: agenti in borghese già utili in passato

“Il protocollo – ha concluso La Russa – oltre a rappresentare un’agevolazione per gli appartenenti alle Forze dell’Ordine, garantisce una maggiore sicurezza sui treni e sull’intera rete del trasporto pubblico lombardo. La presenza di agenti in borghese, infatti, in passato, ha più volte fatto la differenza e ha permesso agli utenti di viaggiare con maggiore serenità. Certamente è un ulteriore passo per rafforzare la sicurezza sui mezzi di trasporto pubblico”.

 

Ottimizzato per il web da:
Monica Giambersio

Iscriviti ai nostri canali di messaggistica

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

riforma autonomia fontana
“Le contestazioni sulla riforma relativa all'autonomia differenziata denotano una mancanza di seri ...
stati generali fontana
“Siamo confortati dal riconoscimento di Moody’s sul rating. La Lombardia è definita infatti una regione con una ‘ricca base imponibile’ e con una importante ‘flessibilit ...
alzano lombardo scuola efficienza energetica
Via libera, dalla Giunta, all’approvazione dello schema di Atto Integrativo all’Acc ...
milano cortina 2026 chiaravalle
Pensare all'abbazia di Chiaravalle, poco fuori Milano, come riferimento spirituale del Villaggio Olimpico di Milano-Cortina 2026. Un'idea sulla qu ...

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima