comunità terapeutiche

Massima collaborazione su sicurezza e assistenza per gli ospiti

L’assessore al Welfare, Giulio Gallera, ha incontrato a Palazzo Lombardia i rappresentanti delle comunità terapeutiche accreditate con la Regione.

Momento cistruttivo e propositivo

“Abbiamo affrontato tematiche importanti – spiega Gallera – nel corso di un momento di lavoro costruttivo e propositivo. L’obiettivo comune è quello di armonizzare la necessità di adottare misure di sicurezza anti-Covid a tutela degli ospiti e degli operatori, come previsto dalla delibera approvata dalla Giunta regionale il 9 giugno, con le indiscutibili esigenze di garantire una presa in carico adeguata, tempestiva e strutturata in comunità a una fascia d’utenza molto delicata”.

Elaborazione di un documento comune

“Nella cornice delle rigide disposizioni nazionali in materia di contenimento del Coronavirus – aggiunge l’assessore – i rappresentanti della DG Welfare e delle comunità terapeutiche lavoreranno in questi giorni per elaborare un documento applicativo che sintetizzi le diverse indicazioni. Quindi prevedendo all’occorrenza la possibilità di effettuare il tampone e l’isolamento preventivo e propedeutico all’accesso, direttamente all’interno della struttura, in aree isolate e adeguate”.

I contagi minimi

“L’analisi della diffusione del Covid-19 – conclude Gallera – ha evidenziato che all’interno delle comunità terapeutiche i contagi siano stati minimi. Se non addirittura inesistenti”.

Tutela salute ospiti e qualità lavoro operatori

Il documento di sintesi sarà elaborato entro pochi giorni. Ciò al fine di garantire lo sviluppo dell’attività ordinaria a beneficio della salute degli ospiti. Nonchè della qualità del lavoro degli operatori.

dvd