coronavirus bike sharing milano

“Non comprendo l’allarme dell’assessore Granelli”

“Non comprendo le preoccupazioni dell’assessore Granelli in merito al bike sharing a Milano nella fase 2 del coronavirus, che addirittura considera ‘a rischio’. Gli abbiamo già comunicato che, nel rispetto delle vigenti regole di distanziamento, confermiamo che sia per bike sharing che per car sharing, in ambito comunale, valgono le stesse regole adottate per gli altri mezzi del Tpl e che, pertanto, l’uso di guanti e mascherine dovrà essere garantito dagli utenti stessi”. L’assessore regionale alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi, replica così all’assessore del Comune di Milano, Marco Granelli.

Ordinanza recepisce linee guida della Conferenza delle Regioni

“Sottolineo – afferma Terzi – che l’ultima ordinanza regionale recepisce le linee guida approvate all’unanimità dalla Conferenza delle Regioni, apportandovi all’occorrenza correzioni più restrittive”.

Bilanciamento tra le diverse esigenze

“Nel giusto bilanciamento tra le diverse esigenze – conclude l’assessore Claudia Maria Terzi -abbiamo applicato, per la ripresa in tempi di coronavirus del bike sharing a Milano, alle attività di noleggio, la flessibilità necessaria per garantire da un lato la sicurezza sanitaria e dall’altro la continuità del servizio”.

dvd