Coronavirus, Gallera scrive al Ministero: bonus anche per gli ‘extramoenia’

hotspot covid
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Un bonus da estendere ai medici extramoenia per il lavoro sul coronavirus. La richiesta è stata inoltrata al Ministero della Salute dall’assessore al Welfare della Regione LombardiaGiulio Gallera.

“Estendere ai professionisti in regime di extramoenia il bonus destinato a medici, infermieri e operatori, in deroga ai contratti collettivi vigenti. Commisurare il premio al loro impegno nei reparti Covid nel corso dell’emergenza sanitaria, vista l’eccezionalità della pandemia”. L’ ha chiesto l’assessore Gallera al ministero della Salute.

Normativa contrattuale vigente escluderebbe la premialità

“La normativa nazionale e contrattuale vigente – dice l’assessore al Welfare – escluderebbe dalla premialità i professionisti che hanno scelto un rapporto di lavoro non esclusivo, in quanto già rientrante nella retribuzione di risultato”.

Un modo per dire grazie a medici e operatori in servizio contro il Covid

Regione Lombardia – aggiunge Gallera – condivide le richieste formulate in questi giorni dai medici operanti in regime ‘extramoenia’ di un bonus per il lavoro in periodo di Coronavirus e ritiene che il premio debba essere inteso come un contributo straordinario Covid e come tale concedibile in deroga alla disciplina vigente in materia di retribuzione di risultato. Le risorse necessarie per garantire il riconoscimento economico agli operatori sanitari (quindi anche ai medici ‘extramoenia’) sono già disponibili”.

Lombardia, il fondo ammonta a 123 milioni, di cui 82 regionali

Ammonta a 123 milioni di euro (41 nazionali e 82 regionali) il fondo  per medici, infermieri e operatori. Ad esso si aggiungono 31 milioni messi a disposizione in un secondo momento dal Governo. La quasi totalità delle somme si riparte a seguito di accordi specifici con le Organizzazioni sindacali.

Gallera, richiesta analoga per i medici specializzandi al ministero Salute

“Nei giorni scorso – conclude Gallera – ho formalizzato al Ministero della Salute una richiesta analoga al fine di prevedere un riconoscimento economico anche ai medici specializzandi che hanno lavorato nei reparti Covid”.

ben

0
Visualizzazioni di questo articolo

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

coronavirus casi Lombardia
Ti interessa l'aggiornamento quotidiano della vaccinazioni? Clicca
vaccinazione-covid-lombardia
Vaccinazioni anti-Covid, i dati di domenica 7 agosto. Somministrate 24.496.923 dosi
demenze centri cura
Per gli interventi assistenziali nel settore delle demenze, alla Lombardia sono stati assegnati 1,6 milioni di euro per il triennio 2021-2023: via libera dunque a ...
vaiolo scimmie unità coordinamento
Vaiolo delle scimmie, coordinamento Unità affidato a DG Welfare Lombardia La
sicurezza sul lavoro piano regionale
Vicepresidente: “In campo 5 milioni per assumere 100 medici e tecnici” Regione Lombardia ha approvato, su ini ...
Cure domiciliari
Cure domiciliari, 52 milioni di euro per la sanità pubblica. Lo prevede la delibera 'Sviluppo e  rimodellazione' dell'
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima