Presidente Lombardia in Valtellina: guardare ai territori più decentrati

fontana crisi territori
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Secondo il presidente della Regione Lombardia per contrastare la crisi occorre guardare anche verso territori più piccoli e decentrati. “Il contesto attuale – ha detto intervenendo a Mantello (Sondrio), con gli assessori regionali alla Montagna e all’Agricoltura, al convegno ‘Valtellina 2030 – per costruire insieme uno sviluppo sostenibile‘ –  è critico ed eccezionale. Guerra, crisi energetica, carenza di materie prime, inflazione e instabilità internazionale gravano su famiglie, imprese e lavoratori già provati da oltre due anni di pandemia. Chi governa ha il dovere di fornire risposte coordinate e urgenti; che abbiano una prospettiva di lungo periodo e che tengano conto delle nuove esigenze emerse, anche a fronte dell’attuale crisi internazionale”.

Il presidente ha evidenziato come la Valtellina “sia caratterizzata dalla voglia di fare, dalla capacità di adattarsi ai cambiamenti e di guardare al domani, contrastando contrastare il fenomeno dello spopolamento”.

Presidente, contro la crisi colmare divari nei territori

Il governatore ha quindi evidenziato che “l’emergenza Coronavirus, ieri, e l’emergenza-energia, oggi, hanno mutato le dinamiche di relazione tra le grandi città e i centri più piccoli e periferici; tra le aree a maggior tasso di industrializzazione e quelle a più spiccata vocazione agricola; tra le aree urbane e le aree interne, ampliando un evidente divario in termini di connessioni materiali come infrastrutture viarie, ferroviarie e connessioni immateriali”.

Strategia aree interne punta a promuovere sviluppo locale

“L’orizzonte verso il quale ci muoviamo – ha aggiunto il presidente – vede la Lombardia come una grande Smartland. La nostra ‘Strategia delle Aree Interne‘, che stiamo promuovendo e facendo conoscere in tutta la Lombardia, è lo strumento per promuovere lo sviluppo locale, attraverso un approccio integrato e multilivello, che mira a valorizzare le risorse naturali e culturali, creando nuove opportunità di occupazione”.

“Le parole chiave di queste strategie – ha concluso – sono infatti: coesione, quale fattore di attrattività territoriale; sostenibilità, il principio-guida delle politiche regionali; e qualità, dei servizi e degli interventi”.

gal

Ottimizzato per il web da:
emanuele vertemati

Iscriviti ai nostri canali di messaggistica

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

design week
Un programma ricco di iniziative ed eventi di particolare attrazione e interesse: è il palinsesto organizzato da
calcio dilettanti
Promuovere e sviluppare la cultura sportiva anche nel calcio dilettanti. Questo l'obiettivo del Protocol ...
lombardia polo formativo pa sanità
Valorizzare la capacità formativa della Pubblica amministrazione (Pa) e investire sulle competenze del personale e favorire competenze trasversali e tecnico-specialistiche in particolare sui temi ...
g7 trasporti violino stradivari
La delegazione del 'G7 dei Trasporti' guidata dal ministro delle Infrastrutture, che giovedì 11 aprile sera è stata accolta a
par condicio elezioni 2024
A seguito dell'indizione dei comizi elettorali, convocati giovedì 11 aprile, è entrata in vigore la '
Stati Generali Cinema Siracusa
"Il Cineturismo è un'opportunità straordinaria per il comparto turistico in una pragmatica collaborazione reciproca con la cultura". Così

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima