Disabilità gravissime, Lucchini: porteremo tema a ministro Calderone

disabilità-gravissime-calderone
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Riunito il tavolo delle associazioni. L'assessore: fondamentale il confronto costante

Si sono riunite mercoledì 10 gennaio, a Palazzo Lombardia, le associazioni che rappresentano le persone con disabilità gravissima e le loro famiglie.
Al centro del confronto l’attuazione del ‘Piano nazionale non autosufficienza’. Questo impone la graduale riduzione dello stanziamento economico erogato ai caregiver familiari e a compensazione indirizza tali risorse al potenziamento dei servizi.

“Ho voluto ribadire alle realtà associative – ha affermato l’assessore alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità Elena Lucchini – come le modifiche al Programma Operativo siano imposte dalla normativa statale. Nello specifico dal Piano nazionale proposto e approvato dall’allora Ministro Orlando, nel precedente governo. Pur condividendo la volontà di potenziare i servizi, ho rimarcato la necessità di un tempo congruo per consentire a tutto il territorio un livello adeguato alle esigenze di tutti”.

Obiettivo valorizzazione dei caregiver

Le persone con disabilità e i caregiver familiari, ha sottolineato, “restano al centro della nostra azione di governo regionale. Per questo, nel recepire la riforma nazionale abbiamo voluto garantire un confronto continuo e costante con le associazioni di primo e secondo livello”. “Un dialogo – ha proseguito l’assessore – necessario a condividere un percorso che vede alleate istituzioni e realtà associative. L’obiettivo  è la valorizzazione dei caregiver e il miglioramento dell’offerta dei servizi sociali e sociosanitari”.

Le disabilità gravissime all’attenzione della Conferenza delle Regioni

“Infine – ha annunciato Lucchini –  nel corso della Commissione Politiche sociali, ho portato formalmente all’attenzione della Conferenza delle Regioni il tema.  In accordo con gli altri assessori presenti porteremo la questione direttamente al ministro Calderone”.

Ottimizzato per il web da:
Paolo Guido Bassi

Iscriviti ai nostri canali di messaggistica

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

invecchiamento attivo
Ammontano a 4 milioni di euro le risorse messe a disposizione da Regione Lombardia per fa ...
bresso bus disabili
Grazie a Regione Lombardia, l'ASD GS Bresso 4 ha ricevuto un nuovo bus attrezzato per il trasporto di persone con limitata mobilità. Il mezzo è stato c ...
donne protocollo violenza
È stato firmato in Prefettura a Milano il nuovo protocollo fra Regione Lombardia e Prefetture per il
alloggi donne vittime violenza
Sono 23 gli alloggi che verranno messi a disposizione delle donne vittime di violenza a Milano e provincia. L'iniziativa rientra nel

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima