Eni, Lombardia hub europeo della ricerca in campo ambientale

eni ricerca ambientale lombardia
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

L'Assessore Maione ha Visitato il Centro ricerche di San Donato Milanese

“Un centro di ricerca ambientale straordinario. La Lombardia è epicentro europeo anche in questo ambito. Abbiamo raggiunto grandi risultati negli ultimi vent’anni, ma con la ricerca possiamo alzare l’asticella. L’emergere di microinquinanti, tra cui le microplastiche, impone lo sviluppo di metodi di risanamento e approcci sempre più innovativi e sostenibili, così come i costi legati alle bonifiche impongono sistemi innovativi che consentano anche un risparmio di risorse. Eni dimostra di essere all’avanguardia su questo”.

Lo ha detto l’assessore regionale all’Ambiente e Clima, Giorgio Maione, che ha visitato i laboratori ambientali e di biologia del Centro ricerche Eni di San Donato milanese, sito dedicato allo sviluppo di nuove tecnologie per l’utilizzo sostenibile delle risorse naturali e per la tutela dell’ambiente, allo sviluppo di nuovi processi industriali e alla formulazione di prodotti innovativi per la mobilità sostenibile. Nei Centri Ricerca Eni lavorano circa 1000 ricercatori. Fra questi, 300 nell’area laboratori, dove sono presenti circa 2000 apparati sperimentali e vengono svolte più di 100.000 analisi all’anno.

“Nei propri laboratori – ha aggiunto Maione – Eni ha sviluppato dispositivi in grado di rimuovere in modo rapido ed efficace gli idrocarburi dalle acque sotterranee evitando il prelievo di acqua. Sviluppati anche sistemi di monitoraggio innovativi delle fasi di bonifica. Oltre, ovviamente, a una costante ricerca sui biocarburanti. Una eccellenza per la Lombardia e per l’Italia”.

“Queste tecniche, sperimentate e applicate in campo da Eni Rewind, la società ambientale di Eni sono di chiaro interesse per il nostro territorio. Il maxi piano di bonifiche che abbiamo in mente prevede interventi complicati e attesi da decenni. Ricerca e tecnologia – ha concluso l’assessore – sono alleate imprescindibili per ottenere risultati concreti”.

Ottimizzato per il web da:
Paolo Guido Bassi

Iscriviti ai nostri canali di messaggistica

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

sostituzione veicoli imprese
Un investimento da 6 milioni di euro per consentire alle micro, piccole e medie imprese lombarde di arrivare alla sostituzione del parco veicoli. Lo ha approvato la giunta di
giardinaggio cosmogarden
Un settore con numeri importanti, che contribuisce anche a realizzare iniziative in grado di coniugare in modo proficuo ambiente e qualità della vita
pmi plastica lombardia
Uno stanziamento di 5 milioni di euro per aiutare PMI delle filiere della plastica e del tessile a sviluppare azioni di economia circolare. Lo prevede il
rifiuti elettronici lombardia
La Lombardia conferma anche nel 2023 il suo primato su base nazionale in termini di raccolta dei Rifiuti da Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche. A evidenzia ...
miniere dismesse
Un finanziamento da 1,4 milioni di euro per valorizzare il patrimonio minerario dismesso della Lombardia. È quanto prevede la delibera approvata dalla giunta regionale su proposta dell'assessore a ...
idrogeno forum monaco
Quattro hydrogen valleys (a Cairate/Va, Verolanuova/Bs, Mura/Bs e Mantova), il progetto ‘H2iseO’ sulla linea ferroviaria Brescia-Iseo- Edolo, il progetto Olga ...

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima