Ferrovia Milano-Mantova, il richiamo di Terzi alle società ferroviarie

ferrovia Milano-Mantova
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Ferrovia Milano-Mantova, l’assessore regionale richiama le società ferroviarie a una maggior efficienza. “I disagi causati dal maltempo non possono certo essere previsti, ma otto ore di attesa per turisti e pendolari sono ragionevolmente troppe. Mi metto nei loro panni e sono molto contrariata: per questo convocherò con urgenza un incontro con Trenord e Rfi per chiarire quanto accaduto e per discutere sull’andamento del servizio della linea Milano-Mantova”.

Lo ha detto l’assessore regionale alle Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi, in merito ai disagi subìti dagli utenti della linea Milano-Mantova nella giornata di lunedì.

Il ruolo di Regione Lombardia

“Basta però – prosegue l’assessore – con le strumentalizzazioni politiche. Chi punta il dito solo ed esclusivamente contro la Regione forse non ricorda che nella gestione del servizio ferroviario regionale ci sono diversi attori: il ruolo di Regione è quello di programmare il servizio, ma la sua gestione è in capo a Trenord, che ricordo è una società posseduta per il 50% da Trenitalia, mentre la rete infrastrutturale è in capo a Rfi“.

La task force con gli attori del servizio

“In questo caso però – spiega ancora Terzi – non si tratta di dare colpe all’una o all’altra società. Ci sono inefficienze che riguardano entrambe le società, su cui da tempo ho posto attenzione come assessore. Ad esempio, abbiamo istituito una task force e calendarizzato incontri periodici con i diversi attori del servizio ferroviario. E continuiamo a lavorare per ottimizzare la gestione delle ferrovie regionali”.

Il confronto con Trenord e Rfi

“Anche per quanto riguarda le infrastrutture, a Rfi ho giusto chiesto nei giorni scorsi maggiore comunicazione per quanto riguarda gli interventi sulle linee. Dal canto suo, anche Trenord deve essere pronta a gestire le situazioni di emergenza in modo da creare meno disagi possibili all’utenza. Quanto successo lunedì sulla linea Milano-Mantova non deve più ripetersi e mi sono subito confrontata con l’amministratore delegato di Trenord, Marco Piuri, manifestandogli il mio disappunto per l’accaduto”.

doz

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

valtellina passaggi a livello
Prosegue l'iter per la realizzazione di opere alternative ai passaggi a livello in Valtellina. La Giunta di Regione Lombardia ha espresso parere favorevole su diversi interventi. Le delibere sono s ...
presidio pendolari
"Scendere in piazza sventolando la tessera di un partito non è certo la strada giusta. Un presidio, quello della sera del 18 novembre, che parla da solo: uno spot elettorale vero e proprio. La dim ...
ferrovie lombardia nuovi treni
Ferrovie Lombardia: sono in arrivo 3 nuovi treni che andranno a potenziare le linee del cremonese, del mantovano e del bresciano. Prosegue infatti l'immissi ...
treni ferrovienord
Aumentano le risorse per la riqualificazione, il potenziamento e la gestione della rete ferroviaria di Ferrovienord. La Giunta ...
piano lombardia via libera infrastrutture
Il governatore: sosteniamo concretamente i territori Infrastrutture, via libera a nuovi interventi finanziati col
Terzi Sala Tpl
L'assessore Claudia Terzi replica al sindaco di Milano Giuseppe Sala sul tema Tpl. “È imbarazzante l’ennesimo tentativo di Sala di scaricare i problemi del suo Comune su chiun ...
Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima