Fondi trasporto locale, Consiglio di Stato conferma provvedimenti Regione

bus sostitutivi paderno robbiate
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Assessore Lucente: Regione Lombardia erogherà ulteriori 21 milioni per il trasporto pubblico locale bloccati in passato

Il Consiglio di Stato conferma le tesi di Regione Lombardia sulla ripartizione dei fondi alle Agenzie del trasporto pubblico locale. Il massimo organo di consulenza giuridico-amministrativa e di tutela della giustizia nell’amministrazione ha infatti emesso un provvedimento di sospensione della sentenza di primo grado, con la quale il Tribunale amministrativo regionale, nel luglio scorso, aveva annullato la disciplina regionale che fa riferimento alla delibera 7644 del 2017.

In virtù di questa istanza, Regione Lombardia può ripristinare il 100% dei flussi di finanziamento del TPL. Verranno erogati, conseguentemente, i circa 21 milioni di euro bloccati per il periodo settembre-dicembre 2023.

Nello specifico, ecco la suddivisione delle risorse per Agenzia

Agenzia TPL Bergamo 1.653.773,6 euro; Agenzia TPL Brescia 1.904.410,56 euro; Agenzia TPL Como, Lecco e Varese 2.146.237,52 euro; Agenzia TPL CM Milano, Monza e Brianza, Lodi e Pavia 13.735.696,96 euro; Agenzia TPL Cremona-Mantova 1.102.208,4 euro; Agenzia TPL Sondrio 275.893,56 euro.

“Una notizia importante – sottolinea l’assessore regionale ai Trasporti e Mobilità sostenibile Franco Lucente – che permette a Regione Lombardia di mantenere i suoi impegni nei confronti del trasporto pubblico locale. Si tratta di risorse fondamentali per il prosieguo regolare del servizio. Ricordo che solo grazie all’intervento di Regione, siamo stati in grado di scongiurare conseguenze ben più gravi per il settore del TPL”.

L’art. 17 della legge regionale 6/2012 prevede che il riparto delle risorse regionali per le Agenzie TPL sia determinato con riferimento ai costi standard dei servizi ed ai fabbisogni di mobilità. Con la DGR 7644/2017, quindi, sono state definite nuove percentuali di riparto delle risorse finanziarie, applicate a partire dal 2020.

Sulla delibera avevano presentato due distinti ricorsi l’Agenzia per il TPL di Milano Monza e Brianza Lodi e Pavia ed Autoguidovie Italiane.

Con riferimento a quest’ultimo ricorso, il Tar (sentenza del 10 luglio 2023) aveva accolto le motivazioni della ricorrente, annullando la deliberazione e le conseguenti erogazioni mensili ordinarie alle Agenzie.

I provvedimenti di Regione Lombardia sui fondi trasporto locale

A seguito della sentenza, la Regione si è attivata con urgenza per evitare l’interruzione del flusso finanziario, presentando ricorso in appello con richiesta di sospensiva al Consiglio di Stato. Parallelamente alla presentazione della richiesta di sospensiva, si è intervenuti con la DGR n. 969 del 18 settembre scorso per assicurare continuità dei servizi di trasporto, definendo provvisoriamente la rata mensile dovuta per i mesi di settembre, ottobre, novembre e dicembre 2023, in € 46.840.993,00. Quindi, in via prudenziale pari al 90% della rata normalmente assegnata.

L’ordinanza del Consiglio di Stato, con provvedimento di sospensione della sentenza di primo grado del TAR Lombardia, consente ora alla Regione di ripristinare la totalità dei flussi di finanziamento del TPL. Sbloccando quindi il rimanente 10%.

“Le Agenzie TPL dovrebbero ringraziare Regione Lombardia per essere intervenuta prontamente, non fermando i flussi di erogazione delle risorse. In questi mesi abbiamo subito attacchi strumentali e privi di fondamenta. La pronuncia del Consiglio di Stato – conclude Lucente – dimostra la correttezza dell’operato di Regione Lombardia. Impegnata unicamente a garantire un servizio TPL efficace, efficiente e puntuale”.

Iscriviti ai nostri canali di messaggistica

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

trasporto pubblico lombardo
Dopo aver anticipato le risorse per tutto il 2024, comprese quelle statali derivanti dal
pendolari milano brescia desenzano
Un contributo fino a 90 euro per i pendolari residenti in Lombardia che hanno acquistato abbonamenti per servizi ferroviari Alta Velocità (AV) integrati con il trasporto pubblico regionale e local ...
collegamento milano bolzano
Promuovere la realizzazione di un collegamento ferroviario regionale diretto efficiente, stabile, ecologico e sostenibile tra Milano e Bolzano, implementando la collaborazione tra Lombardia e Alto ...
treni indennizzo trenord
"La Lombardia, come le altre Regioni, si è dovuta attenere ad una delibera dell'Autorità di Regolazione dei Trasporti (ART 106/2018) che non prevede più il bonus ma un indennizzo, così come sta ...
Milano sottopasso via Oroboni
È stato inaugurato oggi il nuovo sottopasso ciclopedonale di via Oroboni nel quartiere Bruzzano a Milano, sulla linea ferroviaria Bovisa-Seveso di Ferrovienord. Contestualmente è stato chi ...
ceresio lombardia svizzera
I dati relativi al turismo del 2023 sul lago Ceresio fanno registrare un significativo incremento. Gli arrivi sono saliti del 17,4% rispetto all'anno precedente, mentre le presenze hanno fatto regi ...

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima