Oltre 700 Guardie ecologiche volontarie al Parco nord a tutela biodiversità

guardie ecologiche volontarie
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Erano oltre 700 le Guardie Ecologiche Volontarie (Gev) provenienti dalle provincie, dai parchi, dalle comunità montane, che hanno partecipato alla ‘Giornata delle Guardie ecologiche volontarie della Lombardia’.

Un’occasione per celebrare il riconoscimento del loro ruolo con l’assessore all’Ambiente e Clima della Regione Lombardia Raffaele Cattaneo.

La Regione Lombardia vuole valorizzare l’operato delle Guardie ecologiche volontarie

“Con questa giornata Regione Lombardia vuole valorizzare l’operato della Gev – ha sottolineato l’assessore Cattaneo – rafforzare lo spirito di appartenenza al servizio, condividere le esperienze più significative, rinsaldare il rapporto con la Regione e indirizzare l’attività delle GEV al servizio dei cittadini attraverso azioni diffuse di educazione ambientale, la valorizzazione del territorio, il recupero ambientale e la promozione di comportamenti consapevoli”.

“La sostenibilità ambientale – ha proseguito Cattaneo – è una delle priorità della Giunta Regionale. In questo contesto si colloca infatti anche la valorizzazione del servizio delle Gev. L’obiettivo è proprio aprirlo ai più giovani e alle nuove leve”.

Il rilancio del ruolo delle Guardie ecologiche volontarie

“Abbiamo avviato con le Gev un lavoro di rilancio del servizio, concretizzato con l’approvazione della Delibera di Giunta che da’ l’avvio all’aggiornamento della Legge regionale del 2005. La nuova proposta di legge è il frutto del lavoro fatto insieme alle Gev: non abbiamo voluto stravolgere l’impostazione della legge esistente, ma aggiungere temi nuovi, come la tutela della biodiversità”.

“Abbiamo voluto mantenere un impianto sussidiario – conclude l’assessore – favorendo l’organizzazione dal basso del lavoro, in collaborazione con gli enti gestori e sostenere la partecipazione dei cittadini della difesa del patrimonio naturale. Le Gev hanno un ruolo fondamentale anche in azioni di educazione ambientale, di formazione, di custodia della natura e di vigilanza della tutela dell’ambiente”.

Le Guardie ecologiche volontarie premiate

Nell’occasione, Cattaneo ha premiato 20 Guardie ecologiche volontarie per anzianità di servizio (uno di loro è operativo ininterrottamente dal 1980) e di età (oltre 80 anni) per il costante impegno dimostrato nel corso degli anni in cui ha svolto questa attività esemplare.

I riconoscimenti agli Enti

Sono stati anche consegnati riconoscimenti a sei Enti, che hanno svolto azioni significative ed esemplari del lavoro delle Guardie ecologiche volontarie a tutela dell’ambiente e al servizio dei cittadini:

– Comune di Inverno e Monteleone (PV): intervento in occasione dell’incendio all’impianto rifiuti di Corteolona del 2018 e rinvenimento discarica abusiva a Villanterio del 2019

– Parco Campo dei Fiori (VA): intervento in occasione di due incendi, nel 2017 e 2019

– Comune di Cremona: campagna di informazione e di educazione relativa alla raccolta differenziate nel periodo 2015-19

– Comune di Milano: supporto logistico e organizzativo durante l’adunata nazionale degli Alpini del 2019

– Comunità Montana del Piambello (VA): interventi di salvataggio fauna (cavallo e capriolo)

– Parco Nord Milano: intervento di protezione civile a Ceva (CN) in occasione dell’alluvione del 1994.

Le Gev sono un esercito di volontari

Sono oltre 2000 le Guardie Ecologiche Volontarie presenti sul territorio della Lombardia. Il servizio è stato istituito nel 1980 ed e’ disciplinato dalla Legge regionale n. 9/2005.

L’attività delle guardie ecologiche volontarie

Le Gev hanno il compito di salvaguardia dell’ambiente favorendo la partecipazione dei cittadini alla difesa del patrimonio naturale e paesistico. Si occupano principalmente della vigilanza ecologica, della vigilanza sull’ambiente, tutela della biodiversità, segnalazione di comportamenti contro l’ambiente, collaborazione con le autorità in occasione di disastri ambientali.

ben

Iscriviti al nostro canale Telegram

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

qualità aria misure
In conseguenza ai valori di PM10 registrati nella giornata di ieri - domenica 18 febbraio - e delle previsioni meteorologiche per i prossimi giorni, da domani, 20 febbraio 2024, si attivano le misu ...
prodotti locali
"Il primo atto di tutela ambientale è il consumo di prodotti locali. Questo consente di abbattere le emissioni che derivano dai trasporti, di ridurre il consumo energetico, imballaggi e trattament ...
Aria Milano
Qualità dell'aria a Milano, Palazzo Lombardia risponde al Comune. "La Regione Lombardia ha già un tavolo istituzionale a cui partecipano i Comuni per ...
grandate discarica abusiva
Sequestrata una discarica abusiva a Grandate. Il Comando Provinciale di Como della Guardia di finanza ha individuato e sequestrato un'area di circa 17.000 metri quadri sottoposta a ...
sostenibilità regione lombardia
Sostenibilità è una delle parole chiave che caratterizzano la nuova legislatura della Regione Lombardia. ...

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima