Cooperativa ‘Il Gabbiano’ di Cantù sempre più riferimento per i disabili

il gabbiano cooperatva sociale
Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

La visita dell’assessore Locatelli e del sottosegretario Turba

L’assessore regionale alla Famiglia, Solidarietà sociale, Disabilità e Pari opportunità, Alessandra Locatelli, ha fatto tappa a Cantù (Como), per visitare la Cooperativa sociale ‘Il Gabbiano‘, impegnata da oltre trent’anni nella gestione di servizi socioassistenziali, sociosanitari, sanitari ed educativi per persone di diverse fasce d’età con disabilità fisica, psichica e sensoriale. All’incontro è intervenuto anche Fabrizio Turba, sottosegretario con delega ai rapporti con il Consiglio regionale.

Servizi di alto livello

il Gabbiano cooperativa

“La Cooperativa è diventata negli anni un punto di riferimento per tante famiglie del territorio. I servizi offerti – ha dichiarato l’assessore – sono diversificati e di alto livello. Essi permettono a moltissime persone in condizioni di fragilità di migliorare la propria qualità di vita. Oltre ai servizi sanitari e sociosanitari, questa bellissima realtà offre anche percorsi di formazione, di accompagnamento e di inserimento nel mondo del lavoro. Questo consente infatti alle persone seguite dalla Cooperativa di sviluppare percorsi di vita indipendenti. E di raggiungere quindi una maggiore autonomia”.

Centro socioeducativo, Comunità alloggio e ambulatorio

“Nella sede di Cantù, oltre al Centro socioeducativo per giovani con disabilità e la Comunità alloggio residenziale – ha spiegato Locatelli – ha sede un ambulatorio di neuropsichiatria infantile. È destinato a bambini in età evolutiva con difficoltà psicomotorie e di linguaggio. Qui è stata installata una piscina a vasca bassa e acqua riscaldata adatta all’accesso delle fasce più deboli”.

Il grazie a chi opera nelle strutture

“Durante la visita ho voluto ringraziare tutti coloro che operano con impegno e passione per queste strutture – ha concluso – rinnovando il plauso e il sostegno di Regione Lombardia anche per il futuro”.

In vista anche alla sede di Capiago Intimiano

L’assessore Locatelli nel corso della giornata ha visitato anche la sede della Cooperativa di Capiago Intimiano. Aperta nel 2007 all’interno di una caserma ristrutturata è sorta per rispondere ai bisogni di persone con disabilità e di bambini con criticità nel processo di crescita.

ver

Iscriviti ai nostri canali di messaggistica

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

invecchiamento attivo
Ammontano a 4 milioni di euro le risorse messe a disposizione da Regione Lombardia per fa ...
bresso bus disabili
Grazie a Regione Lombardia, l'ASD GS Bresso 4 ha ricevuto un nuovo bus attrezzato per il trasporto di persone con limitata mobilità. Il mezzo è stato c ...
donne protocollo violenza
È stato firmato in Prefettura a Milano il nuovo protocollo fra Regione Lombardia e Prefetture per il
alloggi donne vittime violenza
Sono 23 gli alloggi che verranno messi a disposizione delle donne vittime di violenza a Milano e provincia. L'iniziativa rientra nel

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima