Il 20 dicembre messaggio test IT-alert nell’area della diga di Pagnona (LC)

Share on facebook
Share on twitter
Share on whatsapp
Share on linkedin
Share on telegram
Share on email

Avviso sui cellulari per simulazione collasso diga ad abitanti dei comuni di Premana, Pagnona, Valvarrone, Dervio, Sueglio, Casargo e Bellano

Mercoledì 20 dicembre, a mezzogiorno, verrà inviato un messaggio di test del sistema ‘IT-alert’ sui cellulari che si trovano nei comuni del lecchese nel territorio della diga di Pagnona. Un modo per mettere alla prova il sistema promosso dal Dipartimento di Protezione Civile ancora in fase di sperimentazione, simulando l’invio di un’allerta nell’ipotetico scenario del collasso della diga.

Gli operatori stanno approntando un nuovo sistema a maglie per rendere più settoriale l’invio del messaggio e seguire il percorso già iniziato con il test generale di ‘IT-alert’ effettuato in Lombardia il 19 settembre scorso.

I Comuni coinvolti nel test It-alert della diga di Pagnona

Nei giorni scorsi si è svolta una riunione plenaria organizzata dalla Prefettura di Lecco in collaborazione con la Regione Lombardia. Sono state condivise tutte le informazioni sul test ai comuni di Premana, Pagnona, Valvarrone, Dervio, Sueglio, Casargo e Bellano (tutti in provincia di Lecco). Ed anche alle Forze dell’ordine, ai Vigili del Fuoco e alle infrastrutture come RFI, Trenord, ANAS e Navigazione Laghi. Hanno partecipato anche il Dipartimento di Protezione Civile nazionale, l’ufficio tecnico per le Dighe di Milano, l’Ufficio Territoriale Regionale Brianza sede di Lecco e la Provincia di Lecco. Quest’ultima in particolare per le attivazioni dei volontari a presidio dei territori dei Comuni, al fine di ottenere un feedback sulla diffusione dei messaggi da parte dei vari operatori telefonici.

Assessore La Russa: strumento prezioso al servizio della comunità

“Continua la fase di sperimentazione di IT-alert,  afferma Romano La Russa, assessore regionale alla Sicurezza e alla Protezione civile. Questa volta con una simulazione mirata su un’area ben definita della nostra regione. It-alert è uno strumento prezioso che, una volta superata la fase dei test, potrà informare tempestivamente la popolazione in caso di calamità naturali permettendo una migliore gestione delle emergenze”.
Il servizio IT-alert sarà impiegato per diverse tipologie di rischio nel campo della Protezione Civile. Come maremoti generati da un sisma, collasso di grandi dighe, attività vulcanica (Vesuvio, Campi Flegrei, Vulcano e Stromboli). E ancora in caso di incidenti nucleari o situazioni di emergenza radiologica, incidenti rilevanti in stabilimenti industriali soggetti al decreto legislativo 26 giugno 2015 n. 105 e precipitazioni intense.

Il Test

Durante il periodo di test, l’obiettivo è far conoscere il sistema IT-alert ai cittadini. In pratica rendendoli consapevoli del suo funzionamento e mostrando come apparirà e suonerà sui dispositivi mobili. Per ricevere i messaggi, non sarà necessario compiere alcuna azione. Agli utenti verrà chiesto di compilare un questionario online utile per l’implementazione del sistema stesso.

Possibile messaggio anche ai cittadini dei Comuni di confine

I messaggi verranno trasmessi attraverso una modalità di comunicazione unidirezionale utilizzando la tecnologia del cell broadcast. Tuttavia, a causa delle limitazioni tecniche, potrebbe non essere possibile garantire una perfetta sovrapposizione tra l’area stimata come potenzialmente coinvolta nell’emergenza e l’area di copertura delle antenne degli operatori di telefonia. Di conseguenza, è possibile che i dispositivi situati al di fuori delle zone geografiche interessate dai test ricevano comunque un messaggio IT – alert.
La sua introduzione rappresenta un passo fondamentale nella modernizzazione della gestione delle emergenze della Protezione Civile. Segna l’inizio di un nuovo capitolo utile ad affrontare le sfide con strumenti all’avanguardia.

 

Iscriviti ai nostri canali di messaggistica

Condividi questo articolo sui tuoi profili social

Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Consigliati per te

allerta rossa
La Protezione civile di Regione Lombardia ha diffuso il bollettino che prevede allerta arancione a partire dal pomeriggio di lunedì 20 maggio '24 e, poi, allerta rossa da mezzanotte nel nodo idrau ...
90 anni segre
"Per il coraggio con cui, ogni giorno, contrasta gli odiosi fenomeni di intolleranza, razzismo, antisemitismo e istigazione all'odio e alla violenza". Il
Alpini Giornata regionale Monza
Regione Lombardia ha approvato i criteri e le modalità riguardanti l'erogazione di contributi per interventi destinati alle sezioni territoriali dell'Associazione Nazionale Alpini (ANA) per l'anno ...
Si conclude sabato 11 maggio, a Lecco, il progetto 'Ambasciatori' che rientra nell'attività 'La Protezione civile incontra la scuola' realizzato dai Centri di Promozione della
lombardia bodycam sanita
Dal 2 maggio gli operatori in servizio sui mezzi di soccorso avanzato che operano nelle province di Bergamo e Monza Brianza hanno in dotazione bodycam indossabili. L'utilizzo delle telecamer ...

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Pierfrancesco Gallizzi - Reg. Trib. di Milano n° 14772/2019 del 7 novembre 2019

© Copyright Regione Lombardia tutti i diritti riservati - C.F. 80050050154 - Piazza Città di Lombardia 1 - 20124 Milano

Sei un giornalista?

Richiedi l’iscrizione al nostro canale Telegram privato per ricevere tutte le notizie in anteprima