movida amica

Il progetto interesserà le città capoluogo di provincia

Da Regione Lombardia, grazie alle risorse dell’assestamento di bilancio, i fondi, per i capoluoghi di provincia per attuare il progetto della ‘Movida amica’.

Stanziamento per gli straordinari

movida amica

“Abbiamo infatti stanziato 150.000 euro – afferma l’assessore alla Sicurezza, Polizia locale e Immigrazione di Regione Lombardia, Riccardo De Corato – per finanziare gli straordinari delle Polizie locali delle città capoluogo di provincia che vorranno impegnarsi in servizi di controllo notturno nei luoghi della movida”.

Valore aggiunto

“Le zone dell’aggregazione notturna – continua l’assessore lombardo alla Sicurezza – rappresentano infatti un valore aggiunto per molte città lombarde. Per questo abbiamo deciso di intervenire a supporto dei sindaci garantendo loro le risorse economiche per pagare gli strordinari degli agenti di Polizia locale in servizio”.

Ricadute per commercianti e residenti

“La vivibilità di una zona – aggiunge De Corato – genera infatti ricadute positive anche per i commercianti e i residenti. E il controllo del territorio è una condizione imprescindibile per ogni città”.

Lettera di De Corato ai sindaci

“Invierò quindi – conclude l’assessore De Corato – una mia lettera ai sindaci dei Comuni di Milano, Bergamo, Brescia, Como, Cremona, Lecco, Lodi, Mantova, Monza, Pavia, Sondrio, Varese, per avere un riscontro circa la loro partecipazione e il loro impegno al progetto ‘Movida amica’”.

gus

Clicca su una stella per valutare l'articolo!

Punteggio medio 0 / 5. Voti: 0