navigazione po mantova cremona

Uno stanziamento di 894.389 euro per interventi relativi alla navigazione sul Po e le idrovie collegate a Mantova e Cremona. Lo prevede una delibera approvata dalla Giunta regionale su proposta dell’assessore a Infrastrutture, Trasporti e Mobilità sostenibile, Claudia Maria Terzi. Risorse che si aggiungono ai 4,6 milioni di euro stanziati con il Piano Lombardia.

Obiettivo efficientare navigabilità

“Con questa delibera – dichiara l’assessore Terzi – mettiamo infatti in campo 594.389 euro per tre nuovi interventi nel Mantovano. Mentre altri 300.000 euro sono quindi messi a disposizione per ulteriori azioni finalizzate al mantenimento in efficienza del sistema idroviario padano. Ovvero manutenzioni delle sponde, dragaggi, messa in sicurezza dei manufatti e delle vie navigabili. Risorse che quindi vanno ad aggiungersi al milione e mezzo di euro precedentemente stanziato per l’intervento sulla Conca di Cremona (rifacimento porte di valle, in corso la procedura di affidamento dei lavori) e ad altri 700.000 euro per interventi manutentivi in corso di attuazione su Po e idrovie collegate sia in provincia di Cremona, sia in provincia di Mantova. Questo quindi in aggiunta agli interventi finanziati col Piano Lombardia che ammontano a 4,6 milioni”.

Condizioni di navigabilità

“L’obiettivo – spiega l’assessore – è infatti ottenere migliori e più costanti condizioni di navigabilità delle idrovie, accogliendo le indicazioni di Aipo e delle Province di Cremona e di Mantova, che sono gli enti cui la Regione ha affidato le risorse per la gestione del sistema idroviario e dei porti fluviali e per i relativi interventi”.

Nuovi interventi

Tre i nuovi interventi finanziati con 594.389 euro:

  • dragaggio via navigabile fiume Mincio-Fissero-Tartaro (Valdaro-Trevenzuolo): 200.389 euro;
  • manutenzione straordinaria delle porte vinciane della Conca di Valdaro: 150.000 euro;
  • manutenzione straordinaria Conche area mantovana (Conche di Governolo e San Leone): 244.000.

Finanziamenti regionali in arrivo a Cremona e a Mantova per porti e navigazione

Non sono invece oggetto della delibera regionale, perché verranno quindi regolati a breve da apposite convenzioni con i soggetti attuatori AIPo, Provincia di Cremona e Provincia di Mantova, ulteriori investimenti riguardanti il sistema idroviario e i porti di Cremona e di Mantova. Ovvero  per un importo pari ad altri 4,6 milioni di euro, già stanziati dalla Regione.

Gli interventi

Si tratta quindi di opere su idrovie e porti comprese nel Piano Lombardia e riguarderanno i seguenti interventi, da avviare nel corso del 2021 e da completare entro il 2022:

  • rinnovo flotta piccole imbarcazioni per controlli del livello del Po e segnaletica navigazione – 200.000 euro, beneficiario AIPo;
  • rinnovo darsene sul Po per imbarcazioni adibite a controlli – 300.000 euro, beneficiario AIPo;
    demolizione ostacoli sul fondale di diga Masetti (Mantova) – 30.000 euro, beneficiario AIPo;
  • piazzali terminal intermodale fase 2 porto di Cremona – 1.000.000 di euro, beneficiario Provincia di Cremona;
  • interventi di manutenzione straordinaria in area portuale di Cremona (illuminazione, gate d’ingresso, rinnovo impianti) – 200.000 euro, beneficiario Provincia di Cremona;
  • messa a norma magazzino lesionato in porto di Valdaro – 300.000 euro, beneficiario Provincia di Mantova;
  • completamento porto di Valdaro – 800.000 euro, beneficiario Provincia di Mantova;
  • opere elettriche e di illuminazione del raccordo Frassine Valdaro – 780.000 euro, beneficiario Provincia di Mantova.

gus