paratie como lavori

Sertori: Avanzamento cantiere avverrà per fasi progressive

Aria SpA (incorporante Infrastrutture Lombarde SpA) ha consegnato, mercoledì 1 luglio, all’RTI (Raggruppamento temporaneo di imprese) vincitrice della gara, i lavori di completamento delle opere di difesa – paratie – della città di Como dalle esondazioni del Lago ‘Comparto piazza Cavour – Lungo lago’.
Terminata la preparazione delle attività propedeutiche e l’allestimento delle aree di cantiere, farà seguito, nei prossimi giorni, l’avvio effettivo sul lungolago .

L’RTI (Raggruppamento temporaneo di imprese) Rossi Renzo Costruzioni, ENGECO, CGX, Ranzato Impianti, prenderà quindi possesso delle aree di cantiere consegnate (in primis le aree di Tavernola) ed avvierà le prime lavorazioni secondo il cronoprogramma dei lavori già contenuto nel progetto esecutivo delle paratie di Como a suo tempo approvato.

Assessore: Tutto procede come previsto e da cronoprogramma

“Tutto procede come previsto – ha commentato l’assessore agli Enti locali, Montagna e Piccoli Comuni, Massimo Sertori – e i lavori sulle paratie sono iniziati come da cronoprogramma. Durante la fase ‘uno’ dei lavori sarà consentito ai pedoni percorrere in sicurezza tutto il lungolago. Inoltre, la viabilità continuerà a procedere per entrambi i sensi di marcia”.

“Come già illustrato – ha continuato Sertori – l’avanzamento del cantiere avverrà per fasi progressive da Sant’Agostino verso piazza Cavour. La scelta dipende dal fatto di minimizzare gli impatti dei lavori sulla città e sul traffico. Man mano che si concluderanno le diverse fasi si restituirà alla città la porzione sistemata. Essa sarà inoltre – ha concluso l’assessore – resa fruibile, non appena il cantiere si sposterà progressivamente nelle altre aree di lavoro”.

str