firmato contratto paratie como

Turba: collaborazione costante con uffici e polizia comunale

È stato firmato il contratto per le paratie del lago di Como tra Aria SpA (ex ILSpA) e gli aggiudicatari dei lavori, ovvero il Raggruppamento Temporaneo di Imprese (R.T.I.) Rossi Renzo Costruzioni (mandataria), Engeco, Cgx Ranzato (mandanti).

L’annuncio

Ne danno notizia l’assessore di Regione Lombardia a Enti locali, Montagna e Piccoli comuni, Massimo Sertori e il sottosegretario alla Presidenza con delega ai rapporti con il Consiglio regionale, Fabrizio Turba, coordinatore dei Tavoli territoriali di Como.

Partenza cantiere con fase propedeutica avvio lavori

“Trascorso il periodo di blocco dei nuovi cantieri a causa dell’emergenza Covid-19 – ha detto Serori – è stato firmato il contratto per le paratie del Lago di Como. Questo, di fatto, dà l’avvio alle attività preliminari a cura dell’impresa appaltatrice”.

Via ai lavori in 45 giorni

“Prima della consegna per l’avvio effettivo dei lavori – ha spiegato l’assessore Sertori – che dovrà comunque avvenire secondo la legge, entro 45 giorni dalla stipula del contratto odierno, l’impresa appaltatrice e lo staff di Direzione lavori di Aria SpA avvieranno le attività propedeutiche ai lavori”.

Le operazioni

“Che compredono le verifiche dello stato di fatto delle aree di intervento – ha ricordato – e delle zone e manufatti adiacenti, le verifiche per l’allestimento delle aree di cantiere e tutte le attività finalizzate al buon andamento dei lavori successivi”.

Turba: attenzione alle fasi cantieristiche

“Particolare attenzione – ha aggiunto il sottosegretario Turba – sarà posta anche alla gestione delle operazioni cantieristiche a livello locale. Questo tramite un adeguato e costante rapporto di collaborazione con gli uffici e la polizia comunale”.

Da Regione monitoraggio continuo e informazione trasparente

“Sarà cura di Regione Lombardia – ha concluso Sertori – informare periodicamente la stampa locale e i cittadini comaschi sull’evoluzione del cantiere e dei lavori in corso”.

I costi dell’opera

L’importo complessivo dell’intervento è di 16,1 milioni di euro. Pari a 12,9 milioni di euro è l’importo di base della gara. L’importo del contratto di 12,6 di cui 402.160 per oneri di sicurezza. Infine, il ribasso di gara è del 2,85%.

str